Giovedì, 24 Giugno 2021
Alimentazione Napoli

Mangiafoglia: tra orto e mare, ecco i piatti bio della tradizione napoletana

Novità assoluta a Napoli, Mangiafoglia apre a via Carducci, nel 2014, con l’intento di celebrare la cultura propria del dna gastronomico partenope, “ i magnafoglia” di settecentesca memoria, poi diventati “magnamaccheroni”

Il trionfo di verdure e ortaggi della grande tradizione napoletana, i grandi primi piatti, da sempre asso nella manica dello Chef, già dai tempi del ristorante Radici, prodotti d’eccellenza anche di altri paesi mediterranei e orientali, Presìdi Slow Food, oli extra vergine di assoluta qualità e altri unici prodotti dop e igp da agricoltura biologica, oltre al pescato del giorno (il pesce azzurro in particolare). 

Da gustare in particolare, i deliziosi antipasti a base di tortino di verdura, riso nero, carciofi e polpette di melanzane. Ottime anche la passata di ceci con funghi, pasta cacio e pepe, il sartù, la finta genovese, il tonno scottato, il trittico di baccalà.

Così finalmente a Napoli, nel solco della tradizione un luogo del buon mangiare e bere che reinterpreta la cultura specifica del popolo napoletano con brio, gusto e modernità. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangiafoglia: tra orto e mare, ecco i piatti bio della tradizione napoletana

Today è in caricamento