rotate-mobile
Sabato, 4 Febbraio 2023
Quale acqua bere

Meglio l'acqua in bottiglia o quella del rubinetto?

“Entrambe presentano dei pro e dei contro. Il consiglio è di informarsi adeguatamente e scegliere consapevolmente se bere l’una o l’altra, anche in funzione della proprie esigenze e gusti personali, comodità e rispetto per l'ambiente". I consigli del nutrizionista Giulio Gaudio

L'acqua è un nutriente fondamentale per il nostro organismo. Costituisce dalla metà ai due terzi del nostro peso corporeo, ed è indispensabile per mantenere in salute cellule, tessuti e organi. Tra le altre funzioni, aiuta a rimuovere i prodotti di scarto attraverso i reni, a mantenere le articolazioni lubrificate, il sistema digestivo funzionante, la temperatura corporea controllata e la pelle idratata. Ciononostante secondo le stime più recenti, circa la metà delle persone in tutto il mondo non soddisfa le raccomandazioni sull'assunzione giornaliera di acqua.

"Se non beviamo abbastanza acqua - spiega a Today il nutrizionista Giulio Gaudio -, l’organismo non è in grado di mantenere l’equilibrio idrico tra liquidi che perde e quelli che assorbe (si disidrata), ed entra in uno stato di sofferenza, per cui iniziano a comparire sintomi come mal di testa, vertigini, stanchezza, bassa concentrazione, costipazione e secchezza delle fauci. Non solo, una recente ricerca del National Heart, Lung, and Blood Istituto (NHLBI), pubblicata su eBioMedicine, ha dimostrato che bere poca acqua accorcia la vita e favorisce importanti cambiamenti degenerativi. Secondo i risultati dello studio, gli adulti che rimangono ben idratati sono più sani, sviluppano meno condizioni croniche, come malattie cardiache e polmonari, e vivono più a lungo di quelli che non assumono liquidi a sufficienza". Ma quanta acqua dovremmo bere ogni giorno? E, soprattutto, quale preferire: l'acqua in bottiglia o quella del rubinetto?

Dott. Gaudio, perché l’acqua viene considerata un alimento?

"Secondo la legislazione alimentare italiana, un alimento è considerato qualsiasi sostanza o prodotto, compresi i liquidi, destinato ad essere ingerito o a entrare a contatto con le mucose della bocca, utilizzato come sostituto totale o parziale del cibo, per scopi nutrizionali o organolettici. L'acqua è dunque considerata un alimento perché è fondamentale per la sopravvivenza umana e il benessere dell'organismo. Non fornisce calorie o nutrienti, ma contiene piccole quantità di minerali disciolti (come calcio, magnesio, sodio, potassio e cloro) importanti per l’organismo. La quantità e la tipologia presenti nell'acqua variano a seconda della fonte dell'acqua e dal processo di trattamento. L’acqua di sorgente, ad esempio, è generalmente ricca di minerali, a seconda della composizione geologica delle rocce e dei terreni che attraversa".

Mangiare un pesce d'acqua dolce è come bere acqua contaminata per un mese

 Quali sono i principali benefici dell’acqua?

"L'acqua è essenziale per la vita e svolge molte funzioni importanti all'interno dell'organismo. Tra queste:

  • regola la temperatura corporea attraverso la sudorazione e la respirazione,
  • aiuta a eliminare le tossine attraverso l'urina e le feci,
  • aiuta a trasportare nutrienti e ossigeno alle cellule del corpo,
  • aiuta a mantenere la salute delle articolazioni e dei tessuti connettivi,
  • aiuta a mantenere la pressione sanguigna ad un livello normale,
  • partecipa alla digestione e all'assorbimento dei nutrienti,
  • aiuta a prevenire la formazione di coaguli nel sangue,
  • aiuta a mantenere la pelle sana e idratata.

In generale, è importante bere acqua a sufficienza per mantenere un equilibrio idrico adeguato e per garantire che tutte queste funzioni importanti possano essere svolte correttamente. L'acqua rappresenta il 60% del peso del nostro corpo e il suo apporto è fondamentale per la nostra sopravvivenza".

Cattiva digestione, i rimedi per digerire bene: risponde la gastroenterologa

Quella di bere più acqua è una delle principali raccomandazioni dei nutrizionisti per raggiungere un peso equilibrato. Come l’acqua aiuta a dimagrire?

"L'acqua può aiutare a perdere peso in varie forme. Bere acqua prima dei pasti favorisce il senso di sazietà, riducendo così l'assunzione di calorie in eccesso. Una buona idratazione facilita la perdita di peso attraverso l’aumento della lipolisi, ovvero il processo chimico di degradazione dei lipidi (grassi). Bere acqua fresca incrementa la termogenesi (processo attraverso cui l'organismo produce calore per mantenere la temperatura corporea costante) poiché il corpo deve lavorare di più per riscaldare l'acqua. A tal proposito, uno studio, Water-induced thermogenesis, pubblicato sul The Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, ha scoperto che bere due bicchieri d’acqua fresca (500 ml) a temperatura ambiente (22°C), aumenta del 30% il tasso metabolico sia degli uomini sia delle donne. Questo effetto si deve al fatto che l'acqua nell’organismo viene portata da 15/20°C a 37°C ed è in grado di bruciare i grassi. E, ancora, oltre all’effetto termogenico, è stato dimostrato anche che un tessuto muscolare correttamente idratato contribuisce significativamente all'attività metabolica. Dunque, se si vuole rimanere in forma è importante bere spesso durante la giornata, senza arrivare ad avere sete".

Di quanta acqua abbiamo bisogno ogni giorno?

"Il fabbisogno giornaliero di acqua dipende da diversi fattori individuali, come età, sesso, peso, attività fisica e temperatura. Una linea guida comune è quella di bere almeno 8 bicchieri d'acqua al giorno, che equivale a circa 2 litri di acqua. Tuttavia, esiste una formula per calcolare con precisione il proprio fabbisogno giornaliero di acqua: fabbisogno di acqua giornaliero (ml) = peso corporeo (kg) x 30-40 ml/kg. Questa formula tiene conto del fatto che il corpo ha bisogno di circa 30-40 ml di acqua per ogni kg di peso corporeo. Ad esempio, una persona che pesa 70 kg avrebbe bisogno di un minimo di 2100-2800 ml di acqua al giorno".

Quando è meglio bere acqua durante la giornata?

"E' importante bere acqua durante tutto il giorno per mantenere idratato il proprio corpo. Tuttavia, alcuni momenti particolari potrebbero essere più opportuni per bere acqua rispetto ad altri. Ad esempio, bere acqua appena svegli può aiutare a reidratare il corpo dopo una notte di digiuno. Mentre bere acqua prima, durante e dopo i pasti può aiutare a facilitare la digestione e a sentirsi più sazi, quindi a limitare l’introito calorico. Inoltre, è importante bere prima, durante e dopo l’attività fisica per reintegrare i liquidi che si perdono attraverso la sudorazione.

Meglio bere l’acqua in bottiglia o quella del rubinetto?

"Il livello di sicurezza dell'acqua del rubinetto è pari a quello delle acque imbottigliate, entrambe regolate da normative differenti, e contenenti sali minerali importanti, anche se con livelli di concentrazione e caratteristiche diverse a seconda dell'area di origine. In generale, dal punto di vista nutrizionale e igienico-sanitario, sono simili, ma presentano entrambe dei pro e dei contro. L'acqua del rubinetto è controllata dalle Asl, è economica e a zero impatto ambientale, presenta meno nitriti, nitrati e solfati di quella confezionata, ma contiene il cloro, obbligatorio per legge per sanificare gli acquedotti e garantire la sicurezza dell’acqua. L'acqua minerale imbottigliata, invece, ha sicuramente un gusto più piacevole, ma un costo e un impatto ambientale più alti, principalmente a causa dell'utilizzo di bottiglie di plastica (anche se riciclabili). Concludendo, non si può dire se una è migliore dell'altra. Il consiglio è quello di informarsi adeguatamente e scegliere consapevolmente se bere acqua in bottiglia o del rubinetto, anche in funzione della proprie esigenze e gusti personali, comodità e rispetto per l'ambiente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meglio l'acqua in bottiglia o quella del rubinetto?

Today è in caricamento