Martedì, 15 Giugno 2021
Alimentazione Napoli

A Napoli debutta la "Pizza del bosone di Higgs"

L'idea è del fisico italiano dell'Infn di stanza a LHC al Cern di Ginevra, il napoletano Pierluigi Paolucci. Gli ingredienti: peperoni fritti gialli e rossi, zucchine, sedano, pomodorini e mozzarella

La pizza del 'bosone di Higgs' (Foto INFN Alessandro Catocci-Francesca Cuicchio)

Quando la fantasia non ha limiti. Lo sa bene il fisico dell'Infn di stanza a LHC al Cern di Ginevra, il napoletano Pierluigi Paolucci, autore della "pizza del bosone di Higgs". Coimvolto nell'idea anche il pizzaiolo storico napoletano 'Ettore' a S.Lucia.

La pizza del bosone di Higgs, studiata nei minimi dettagli scientifici sulla base dei colori generati dalla collisione che svela la particella da Nobel, è un "melting pot" di peperoni fritti gialli e rossi, zucchine, sedano, pomodorini e mozzarella.La presentazione avverà oggi, 15 settembre, in anteprima a Castel dell'Ovo durante l'inaugurazione della mostra "Arte & Scienza, 30 opere di artisti internazionali illustrano la scoperta del bosone di Higgs", a cura del Cern e dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Ecco i segreti 'scientifici' alla base della ricetta fotografata per l'Infn da Alessandro Catocci con grafica di Francesca Cuicchio. "I peperoni gialli - ha spiegato Paolucci - rappresentano le particelle, che sono appunto di colore giallo, prodotte subito dopo la collisione di protoni che avviene nell'esperimento Cms del grande acceleratore di particelle Lhc, al Cern di Ginevra. Proprio tra queste particelle, una volta su un miliardo si genera il Bosone di Higgs che è visibile solo poco più di un attimo, ovvero decade dopo qualche nanosecondo in altre quattro particelle rappresentate nella pizza dai quattro gambi di sedano e dai peperoni rossi che rappresentano questi 'figli' del bosone di Higgs". Le zucchine, invece, rappresentano le particelle elementari cariche prodotte sempre da una collisione fra due protoni in Cms ma fotografate in un altro rilevatore dell'esperimento. Mentre la mozzarella ed un pomodorino centrale sono l'omaggio agli ingredienti storici della pizza napoletana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Napoli debutta la "Pizza del bosone di Higgs"

Today è in caricamento