Domenica, 29 Novembre 2020

Dimagrire mangiando grassi durante la dieta è possibile: ecco come

Siamo sicuri che non consumare grassi sia davvero utile per dimagrire più velocemente? In realtà anche queste sostanze sono importanti in una dieta e soprattutto fondamentali per la nostra salute, basta saper scegliere quelli giusti

Foto d'archivio

Solitamente chi segue una dieta con l'obiettivo di perdere peso tende ad eliminare dal proprio regime alimentare i grassi e in genere i cibi ad alto contenuto calorico, ma siamo sicuri che una dieta senza grassi sia davvero utile per dimagrire più velocemente? In realtà, anche i grassi sono importanti in una dieta e soprattutto fondamentali per la nostra salute, l’importante è saperli dosare in modo corretto.

Perché i grassi sono importanti per la salute

Come si legge su Melarossa, i grassi sono essenziali per il nostro organismo per diversi motivi, tra questi ricordiamo che:

  • tutte le cellule sono rivestite di grassi per favorire la fluidità della membrana e permettere l’entrata e l’uscita delle sostanze e la trasmissione dei segnali.

  • I grassi veicolano alcune vitamine liposolubili come le A, D E e K.

  • Molte molecole antinfiammatorie vengono sintetizzate dalle nostre cellule a partire dai grassi.

  • Anche il  colesterolo è essenziale per permettere la sintesi di alcune sostanze importantissime, come il cortisone, i sali biliari e gli ormoni sessuali.

Dieta: grassi sì, ma distinguiamo quelli buoni da quelli cattivi

In una alimentazione corretta ed equilibrata, dunque, assumere grassi è fondamentale per il nostro benessere, inoltre, se facciamo le scelte giuste possiamo dimagrire e ottenere grandi risultati senza eliminare queste sostanze dal nostro regime alimentare. Quello che però bisogna fare è saprere distinguere i grassi buoni da quelli cattivi.

I grassi cattivi sono i grassi saturi e il colesterolo e si trovano principalmente nei formaggi e negli insaccati. I grassi buoni si trovano invece nel pesce e nell’olio d’oliva.

Grassi animali e grassi vegetali

I grassi animali sono più ricchi di acidi grassi saturi e colesterolo. Dunque fanno male alla salute se mangiati con esagerazione. Ma attenzione, anche alcuni grassi vegetali possono essere pericolosi per la salute, in particolare quelli tropicali (come l’acido palmitico o l’acido miristico).

Quanti grassi consumare a dieta

Sempre su Melarossa leggiamo che la quota di grassi considerata ideale per una corretta dieta corrisponde al 30% del totale delle calorie della dieta. Ma non tutti i grassi sono uguali, quindi anche questo 30% deve avere una sua specifica identità:

  • il 12% deve essere composto da acidi grassi monoinsaturi;

  • l'8% da grassi saturi;

  • il 10% da polinsaturi.

Perché fa male non mangiare grassi

Come si legge su sputnik news.com, in un'intervista a Radio Sputnik Arina Skoromnaya, nutrizionista ed editorialista della rubrica "Fitness" sul canale Pyatnitsa della tv russa, ha confermato che seguire una dieta senza grassi è gravemente dannoso per la salute oltre che poco efficace per dimagrire. Ad esempio:

"Il calcio non viene assorbito senza grassi, quindi non vi è alcun vantaggio pratico nei prodotti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi. Sono stati condotti diversi studi sul fatto che alimenti simili influenzano negativamente il metabolismo", ha affermato Arina Skoromnaya.

I falsi alimenti salutari

Durante l'intervista Arina si è poi concentrata su degli alimenti considerati salutari e ideali per una dieta ma che in realtà non lo sono. Ad esempio, "i succhi di frutta non sono utili, soprattutto al mattino. La tradizione di bere succo appena spremuto al mattino non porta alcun beneficio: la glicemia aumenta", ha avvertito l'esperta.

Quando si scelgono prodotti dietetici già pronti, è necessario leggere attentamente la composizione e prestare attenzione alla reputazione del produttore.

"L'uso delle barrette fitness dipende dall'azienda che li produce. Ci sono molto buone, di alta qualità e salutari. Bisogna guardare la composizione e il marchio. I prodotti che vengono fabbricati su scala industriale e venduti nei supermercati non sono molto buoni di regola. Anche se sono presentati nel reparto cibo dietetico, cereali fitness e barrette dimagranti possono contenere zucchero", ha aggiunto la nutrizionista.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimagrire mangiando grassi durante la dieta è possibile: ecco come

Today è in caricamento