Sabato, 10 Aprile 2021
Regno Unito

"Mangiare piatti pronti può aumentare il rischio di cancro e diabete"

Lo sostiene un professore di un'università del Regno Unito, che mette in guardia dall'uso di piatti preconfezionati, i quali conterrebbero sostanze collegate all'insorgere di malattie come cancro, demenza e diabete

I pasti preconfenzionati sono finiti nel mirino degli scienziati del Regno Unito, accusati di provocare gravi danni alla salute. A preoccupare ora non solo non solo gli elevati livelli di sale e zuccheri contenuti nei piatti pronti, surgelati e fatti per essere scaldati velocemente nel forno a microonde, ma anche una serie di altri fattori.

Il dottor Richard Hoffman, professore di biochimica nutrizionale all'Università dell'Hertfordshire, sostiene infatti che questi piatti contengono sostanze collegate all'insorgere di demenza, diabete e cancro, come riporta il tabloid The Sun, e consiglia di non consumare pasti preconfezionati, elecando una serie di considerazioni sulla loro pericolosità.

Bollire a lungo le verdure porta alla perdita di vitamina B in quelle in foglia e dei glucosinolati anti-cancro contenuti in quelle che fanno parte della famiglia dei cavoli. La cottura a vapore riduce la perdita, ma, scrive The Sun, i metodi utilizzati per la preparazione dei piatti pronti non sempre sono conosciuti. Una dieta equilibrata, che preveda l'assunzione di tutte le sostanze nutrienti, può prevenire diverse malattie tra cui i disturbi cardiaci e il morbo di Alzheimer. 

I prodotturi di piatti pronti non sono tenuti nel Regno Unito a specificare il contenuto totale di vitamine e, dice il tabloid, probabilmente non si curano di quante sostanze anti-cancro vanno perse durante i processi di lavorazione. Le uniche indicazioni riguardano il contenuto di vitamine nelle materie prime, cioè nei prodotti crudi, e in ogni caso mai nel prodotto finale. 

Nei pasti preconfezionati, per ragioni economiche, spesso vengono sostituiti ingredienti sani con alternative più a buon mercato e meno nutrienti. E' il caso dell'olio d'oliva, sostituito spesso con l'olio di colza.

Per quanto riguarda le carni entrano in gioco sostanze cancerogene conosciute come ammine eterocicliche prodotte da carni arrosto o cotte sulla griglia ad elevate temperature. Prodotti come i famosi nuggets di pollo o il kebab contengono alti livelli di sostanze note come AGE, composti derivati dallo zucchero che si depositano nelle arterie e possono portare all'insulino-resistenza o ad altri problemi di salute, come la demenza. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mangiare piatti pronti può aumentare il rischio di cancro e diabete"

Today è in caricamento