Mercoledì, 14 Aprile 2021

Il selenio nella dieta diminuisce il rischio di tumore al fegato: lo dice la scienza

Secondo un recente studio, assumere cibi ricchi di selenio può diminuire di molto il rischio di sviluppare l'epatocarcinoma

Alti livelli di selenio nel sangue diminuiscono il rischio di sviluppare il tumore al fegato: a dirlo è uno studio condotto dai ricercatori dell’Ospedale universitario della Charitè di Berlino, in collaborazione con gli esperti dell’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) e dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS).


Lo studio ha preso in esame circa 500 mila persone monitorate per 10 anni. Alcuni pazienti avevano sviluppato anche l’epatocarcinoma, la forma più comune di tumore al fegato. Le analisi del sangue messe a confronto hanno dimostrato che la carenza di selenio è un grosso fattore di rischio per il tumore al fegato.

Afferma Lutz Schomberg, professore dell’Istituto di endocrinologia sperimentale: "Secondo i nostri dati, il terzo della popolazione che presenta i livelli più bassi di selenio nel sangue ha un rischio di sviluppare il carcinoma epatocellulare che è dalle 5 alle 10 volte più alto. Il nostro studio conferma l’importanza di una dieta bilanciata di cui il selenio sia parte integrante”.


Tra gli alimenti più ricchi di selenio, si ricordano le noci brasiliane, il pesce, il fegato.
 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il selenio nella dieta diminuisce il rischio di tumore al fegato: lo dice la scienza

Today è in caricamento