rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Filtri solari in inverno

Crema solare in inverno: è davvero utile usarla?

Il suo utilizzo è raccomandato nei mesi estivi. Continuare a proteggersi dai raggi solari anche nelle stagioni fredde (e non solo in montagna) può dare benefici? Risponde l’oncologo Paolo Ascierto

Sono sempre più numerosi i brand di medicina estetica che suggeriscono di inserire nella skincare routine una crema viso giorno con protezione solare. Un prodotto da utilizzare anche in inverno quando si sta fuori casa. E’ noto che l'esposizione non protetta ai raggi UVA e UVB danneggi il DNA delle cellule della pelle, causando difetti genetici o mutazioni che possono portare al cancro della pelle e all'invecchiamento precoce. Pertanto, queste creme con SPF (Fattore di Protezione Solare) promettono, anche nelle stagioni fredde, di difendere la pelle dall'aggressività del sole e ritardare il processo di invecchiamento cellulare. Ma è davvero così?

"Skin care", milioni di views e altrettante bufale. Come la cura del viso è diventata un'ossessione sui social 

Secondo Paolo Ascierto, direttore del Dipartimento di tumori cutanei, immunoterapia oncologica sperimentale e terapie innovative dell'Istituto nazionale tumori Irccs Fondazione Pascale di Napoli, applicare questi filtri sul viso anche nelle giornate di sole invernale non è raccomandato. "E’ sempre bene fare prevenzione - sottolinea a Today Ascierto -, ma in inverno non c’è il rischio di una fotoesposizione così come in estate. Tuttavia, ci sono dei soggetti a cui si raccomanda l’uso di un filtro solare anche in inverno, come a chi ha un’elevata frequenza di basaliomi (il più diffuso tumore della pelle) o di carcinomi cutanei che sono in diretta correlazione con i raggi ultravioletti. E' consigliato anche a tutte quelle persone che hanno pelli molto chiare e capelli rossi o biondi (fototipo 1) e quindi sono più sensibili alle radiazioni UV". "Dunque - continua l’oncologo -, una crema viso con filtro solare in inverno non è raccomandata, se non in determinati soggetti, ma il suo utilizzo di certo non è nocivo. Può solo non apportare alcun beneficio. La cosa importante è invece applicare sempre un filtro solare 50+ nel periodo estivo, insieme ad altre misure di protezione, come evitare l’esposizione solare delle ore centrali della giornata, per ridurre il rischio il melanoma".

Articolo: Rosacea e freddo: come prevenire e curare gli arrossamenti della pelle 

Tra i benefit delle cerme con SPF c’è anche la protezione da future rughe e quindi il rallentamento dell’invecchiamento cellulare. A tal proposito Ascierto sottolinea che "i filtri solari aiutano a contrastare gli effetti nocivi del sole, come l'invecchiamento precoce della pelle, e quindi la formazione di rughe, cedimenti e macchie. Pertanto, ha senso una loro applicazione solo quando le radiazioni UV sono più intense, come in montagna ad esempio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crema solare in inverno: è davvero utile usarla?

Today è in caricamento