Lunedì, 21 Giugno 2021
Bellezza

Doposole: ecco come scegliere quello giusto

La pelle va protetta non solo durante l'esposizione ai raggi ultravioletti, ma anche dopo, quando necessita di tutta l'idratazione possibile che varia a seconda delle caratteristiche di ognuno

Proteggere la pelle dal sole e dai raggi che minacciano la salute e la giovinezza della pelle è importante almeno quanto l'accortezza di cospargersi dopo l'esposizione di creme cosiddette 'doposole'.

Oltre a lenire e calmare i rossori e prevenire eventuali eritemi, questi speciali trattamenti contengono formule speciali pensate proprio per riparare i danni causati dai raggi UV e infrarossi e intervengono direttamente sul dna cellulare per svolgere un'efficace azione contro i radicali liberi prevenendo l'invecchiamento della pelle, cosa che permette di sostituirli alla crema corpo abituale. 

In base al tipo di pelle, alle proprie esigenze e al grado di "danneggiamento" dell'epidermide, va scelto il doposole più adatto che varia a seconda delle caratteristiche della pelle che, se delicata e povera di melanina, piuttosto che scegliere un prodotto qualsiasi, va trattata con una crema più specifica rispetto a quella usata da chi non è intaccato troppo pesantemente dagli effetti collaterali dell'abbronzatura.

In commercio, dunque, ne esistono diversi tipi, a seconda del bisogno (lenitivi e calmanti, idratanti, fissanti dell'abbronzatura, nutrienti, rinfrescanti, anti-age): se la cute è molto secca, meglio orientarsi su texture ricche come burri e creme dal potere fortemente idratante, se invece si volgiono  lenire gli arrossamenti, allora meglio orientarsi su formule rinfrescanti e lenitive.

Non va commesso l’errore di pensare che l’impiego dei doposole sia superfluo o che la loro efficacia sia marginale, perché tra tutti i benefici che apportano alla pelle secca e disidratata, si rivelano soprattutto necessari per la riparazione delle fibre danneggiate dai raggi del sole, sempre più pericolosi a causa dell’assottigliamento dell’ozono.

Allo stesso modo, i doposole non possono essere sostituiti da semplici creme idratanti e nutrienti, che si limiterebbero a costituire un valido aiuto contro la desquamazione, ma non sarebbero in grado di garantire un’azione riparatrice e lenitiva e dunque di prendersi cura dell’epidermide abbronzata in modo adeguato.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doposole: ecco come scegliere quello giusto

Today è in caricamento