Martedì, 18 Maggio 2021

Manicure semipermanente, farla da sole si può

Il risultato eccellente si esegue nei centri estetici, ma grazie ai prodotti in commercio si può imparare la tecnica e cimentarsi tra le pareti domestiche

All’apparenza sembra di una normale lacca, ma il fatto che duri circa 15 giorni e sia brillante come un gel ha reso la manicure cosiddetta ‘semipermanente’ un’abitudine diffusissima tra coloro che vogliano avere sempre mani e unghie perfette, a prova di ricerca chiavi nella borsa.

Di solito viene eseguita nei centri estetici da estetiste esperte, ma ormai anche il mercato spinge al ‘fai da te’ e grazie alla possibilità di reperire tutto il necessario nei negozi specializzati, è possibile cimentarsi da sole e realizzare il trattamento tra le pareti domestiche.

- Kit necessario. Il primer, la base, il gel colorato, lo sgrassante, il remover (un acetone specifico per alcuni casi) e una lampada Uv, i cui costi si aggirano intorno ai 140 euro a seconda delle marche. 

- Metodo. Semplice e veloce (in tutto 20 minuti), va però eseguito con attenzione per non rischiare che si sbecchi dopo pochi giorni. Le unghie vanno preparate con il buffer, una maxi lima a 6 facce, che leviga la superficie, e tamponate con una velina per essere perfettamente asciutte. Dopo aver disteso la base, le dita vanno tenute per 20 secondi sotto la lampada Uv.
Poi si applica lo smalto (1 o 2 passaggi a seconda del risultato voluto) che va asciugato per 20 secondi sotto la lampada Uv. Infine, il top coat e di nuovo per 20 secondi sotto la lampada Uv, sgrassando poi le unghie con il prodotto apposito.

- Vantaggi. La velocità con cui si asciuga: bastano 20 secondi per ogni passaggio sotto la lampada per un risultato perfetto. Facilità di stesura: il prodotto aderisce perfettamente all’unghia già dalla prima mano. Durata: ricrescita a parte, lo smalto gel dura 15 giorni, soprattutto ai piedi. Brillantezza: anche dopo una settimana, questa lacca non sbiadisce ma resta luminosa e scintillante come appena messa.

- Svantaggi. L’unico difetto dello smalto semipermanente è che risulta un po’ difficile da togliere. Con alcuni gel color, infatti, bisogna fare un impacco di acetone di 10-15 minuti e poi usare un bastoncino per eliminare tutti i residui, mentre con altri ci vuole un prodotto ad hoc. In alternativa, degli appositi cerotti imbevuti di una specie di acetone da applicare sulle unghie rende il passaggio più semplice (la resina si scioglie in 10 minuti).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manicure semipermanente, farla da sole si può

Today è in caricamento