Domenica, 7 Marzo 2021

Tatuaggi, come proteggerli dal sole: le accortezze per mantenerli vivi e brillanti

Ecco cosa fare per evitare che sole, caldo e mare rovinino contorni e colori del disegno

D’estate si scopre di più il corpo, e quindi i tatuaggi sono messi in bella mostra. Tuttavia, la luce solare e l’acqua possono rovinare quelli nuovi di zecca, sciupandone contorni e colori. Come fare quindi per evitare che questo possa accadere?

Innanzitutto, una volta che il tatuaggio è guarito (ossia dopo 10-14 giorni dal momento in cui è stato disegnato sulla pelle), occorre usare una crema solare con un altissimo fattore di protezione, meglio se uguale o superiore a 30. E' utile, inoltre, portare il tubetto di crema solare sempre con sé, in modo da poterla utilizzare in qualsiasi momento ce ne fosse bisogno, meglio se ogni 2-3 ore. Occhio a non usare creme che contengano paraffina, che ostruisce i pori e non aiuta il processo di guarigione dell'area in questione. Anche se usate una crema di protezione solare, per il primo mese è comunque meglio tenere il vostro tatuaggio lontano dalla luce diretta del sole: infatti, i raggi UV, penetrando nella pelle, possono alterare i colori del vostro amato disegno, senza contare che la pelle appena tatuata è molto più delicata rispetto ai raggi solari.

Ancora, per i primi 14 giorni di vita del vostro tatuaggio, è meglio evitare piscine, vasche idromassaggio e acqua di mare: infatti un'eventuale presenza di agenti chimici o abrasivi, così come la disidratazione provocata dall’acqua salata, possono interferire con il processo di guarigione della pelle tatuata.


Mettendo in pratica queste piccole accortezze per 3-4 settimane, è possibile far sì che il vostro tatuaggio mantenga vivi i colori senza alterazioni, e che l’area trattata guarisca nel modo migliore. Ovviamente, il primo consiglio, indipendentemente dal periodo dell’anno in cui si decide di farsi un tatuaggio, è quello di scegliere un centro di tattoo che rispetti tutte le norme igieniche e sanitarie, e un tatuatore davvero referenziato. Inoltre, è importante ricordare che 'un tatuaggio è per sempre', o quasi, considerando che non è sempre semplicissimo rimuoverlo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tatuaggi, come proteggerli dal sole: le accortezze per mantenerli vivi e brillanti

Today è in caricamento