Sabato, 24 Luglio 2021
Fitness

Fitness all'aperto: come praticarlo in sicurezza, i benefici e una sessione ideale per tonificare tutto il corpo

Nonostante le riaperture, sono molti quelli che continuano a prediligere l'allenamento all'aria aperta, scoprendolo molto gratificante: ecco alcuni accorgimenti per rendere il vostro workout più sicuro ed efficace

Se prima del Covid-19 l'abitudine di molti sportivi e amanti del fitness era andare in palestra, oggi si è scoperto il piacere di allenarsi all'aria aperta, magari in grandi parchi circondati dal verde. Nonostante le riaperture, sono molti quelli che continuano a prediligere questa opzione, scoprendola molto gratificante ed efficace. Ed è così che allenarsi in questo modo, forse anche più comodo, è diventata un'abitudine anche per chi non lo avrebbe mai pensato.

Come riportato dall'Ansa, secondo gli osservatori, quella di allenarsi da soli, magari all'aria aperta, sarà una di quelle "comodità" a cui non si rinuncerà facilmente, nemmeno nei prossimi mesi.

Fare sport all'aperto: i benefici

Fare sport all’aperto infatti fa bene al corpo e alla mente. Anche Krisztina Gyokossy, istruttrice certificata della Federazione Italiana Fitness, intervistata dall'agenzia di stampa Dire, ha confermato che fare sport all'aria aperta è un trend consolidato già da prima dalle costrizioni dettate dall'emergenza sanitaria.

Tra i diversi e innumerevoli benefici di praticare sport all'aria aperta ricordiamo che tale attività consente una maggiore ossigenazione e rafforzamento dei muscoli; innesca processi di rafforzamento delle difese immunitarie; il corpo e la mente ricevono stimoli positivi grazie al contatto con l'ambiente circostante; l’esposizione al sole nelle belle giornate consente di immagazzinare e assorbire la vitamina D e tanto altro ancora. Inoltre, per chi ama la natura e chi ama scoprire è l'ideale: allenarsi all'aria aperta, infatti, consente di trovare zone nuove e percorsi che magari non si conoscevano.

Allenamento all'aperto: come praticarlo in sicurezza

Anche l'allenamento all'aperto ha però bisogno di un protocollo per poter essere svolto in sicurezza. Per ciclisti e persone già abituate a svolgere outdoor training, recarsi al parco, dotati di scarpe e abbigliamento adatto è assolutamente naturale. Ma, chi è abituato a svolgere sport di squadra, ad esempio, o ad allenarsi in palestra o in piscina, o, ancora, chi è fermo da tempo, va probabilmente alla ricerca di linee guida per allenarsi all'aperto senza farsi male.

Puoi iniziare con una semplice camminata veloce: se sei stato fermo per diverso tempo, inizia piano per poi aumentare gradualmente velocità ed intensità. Una camminata a ritmo costante, su un piano, senza dislivelli di alcun tipo, della durata di 30-40 minuti è il miglior modo per ripartire. Da qui, senza esagerare, ma ascoltando il proprio corpo, si può incrementare l'intensità dell'allenamento, passando alla camminata veloce, un modo efficace, oltre che piacevole, per rimettersi in movimento all'aria aperta, bruciare calorie, perdere peso, preservando la massa magra.

In parchi, zone verdi, o lungo piste ciclabili, è un'ottima idea anche quella di rimettersi in movimento con l'utilizzo della bicicletta. Un'attività fisica che oltre ad essere divertente, aiuta a bruciare calorie e a tonificare gambe e glutei. 

Fitness all'aperto: l'allenamento ideale per tonificare tutto il corpo

Per chi si sente già un po' allenato e vuole svolgere veri e propri allenamenti (a diverse intensità) all'aperto, invece, ecco alcuni esercizi da poter svolgere anche al parco: 

  • squat: piegamenti sulle gambe, facendo attenzione a non superare mai con le ginocchia le punte dei piedi. Lo squat può essere reso più intenso con un salto finale (squat jump), allargando ulteriormente le gambe (squat sumo) o andando a lavorare lateralmente (squat laterale).
  • piegamenti sulle braccia: spesso chiamate erroneamente "flessioni", i piegamenti sulle braccia possono essere eseguiti sulle punte dei piedi o sulle ginocchia (in questo secondo caso l'intensità sarà minore).
  • crunch: in posizione supina, con le mani dietro alla nuca e i gomiti larghi, salite leggermente con le spalle e contraete l'addome.
  • plank: posizionatevi a pancia in giù, posando a terra avambraccio e punta dei piedi, restate in isometria per almeno 30 secondi.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fitness all'aperto: come praticarlo in sicurezza, i benefici e una sessione ideale per tonificare tutto il corpo

Today è in caricamento