Martedì, 2 Marzo 2021

Bootcamp: i benefici dell'allenamento nato nelle accademie militari per modellare il fisico

Un allenamento all’aria aperta che non necessita di palestre e attrezzi, adatto sia agli uomini che alle donne: il bootcamp è diventato ormai famoso in tutto il mondo

Foto d'archivio

Nato in Australia all’inizio degli anni ‘90, il Bootcamp, l’allenamento marines style praticato storicamente nelle accademie militari per modellare nel minor tempo possibile il fisico dei futuri ufficiali, è diventato ormai famoso in tutto il mondo, anche in Italia. Se abbinato ad una corretta alimentazione questo sport è in grado di migliorare velocemente ed efficacemente la forma fisica.

Un allenamento all’aria aperta che non necessita di palestre e attrezzi e adatto sia agli uomini che alle donne. Solitamente si svolge con la guida di un trainer specializzato che ha il compito di regolare i tempi e i ritmi dell’allenamento, cercando di proporne sempre di nuovi per stimolare i partecipanti a superare i loro limiti.

Come funziona

Le proposte di allenamento sono tantissime, da quelle più intense a quelle più semplici, e variano soprattutto in funzione del luogo e del trainer. Le lezioni, solitamente di gruppo, includono molti esercizi come push-up o trazioni alla sbarra combinati con serie di scatti veloci. Alcuni di questi esercizi possono anche richiedere materiale di supporto, come sacchi di sabbia o pesi.

Le fasi dell'allenamento

Come si legge su Melarossa, l’allenamento bootcamp prevede 4 fasi principali:

  • il riscaldamento: 10 minuti di corsa a media intensità;

  • l'allenamento: 40/50 minuti di circuiti aerobici e anaerobici, interval training, prove di resistenza, sessioni di combattimento, nuoto, canoa e pattugliamento militare;

  • la fase di defaticamento: 5/10 minuti di corsa lenta;

  • stretching: 10 minuti di stretching, pilates, yoga o mobilità articolare.

Attività sportive

Le pratiche sportive utilizzate durante la lezione di Bootcamp sono moltissime e variano molto fra loro: dagli sport da combattimento si passa al salto con la corda, dalla corsa allo stretching, dallo yoga al il pilates fino ad arrivare in certi casi ad esercizi con i pesi.

I benefici del Bootcamp

Svolgere regolarmente l’allenamento (almeno 2 volte a settimana) ci consentirà di raggiungere dei notevoli cambiamenti, il nostro fisico diventerà in poco tempo più tonico e muscoloso. Inoltre, grazie al Bootcamp è possibile migliorare resistenza e capacità cardiorespiratorie. Con questo tipo di allenamento è possibile dimagrire, gli allenamenti ad alta intensità permettono di aumentare la massa muscolare quindi quella magra; si avrà una maggiore e migliore resistenza allo sforzo; noteremo un notevole miglioramento dell’equilibrio statico e di quello dinamico; infine, aiuta a ridurre lo stress e gli stati d’ansia.

Come combattere stress e tensioni con l'attività fisica

Controindicazioni

Sempre su Melarossa si legge che gli allenamenti in stile Bootcamp sono molto impegnativi e sono considerati alla pari degli allenamenti interval training ad alta intensità. Quindi prima di iscriversi, è sempre bene fare una visita presso un medico sportivo in quanto è importante essere in buona salute e non avere problemi cardiovascolari.

Inoltre, gli allenamenti includono spesso movimenti pliometrici, come i salti. Per questa ragione, se hai problemi alle articolazioni il Bootcamp non è consigliato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bootcamp: i benefici dell'allenamento nato nelle accademie militari per modellare il fisico

Today è in caricamento