Lunedì, 8 Marzo 2021

Salute e perfetta forma fisica: quante calorie si bruciano camminando

Ideale anche per i più pigri e per chi vuole tornare in forma smaltendo magari qualche chilo causato da qualche pasto di troppo, anche una semplice camminata può aiutarci a dimagrire: ecco come e quanto

Foto d'archivio

Una buona e sana abitudine che non costa troppa fatica e apporta numerosi benefici al nostro corpo: fare una bella camminata riduce il rischio di malattie cardiache, allunga la vita, aiuta a perdere peso più velocemente, previene il diabete, stimola la creatività, aumenta la produttività, previene l'obesità infantile, aiuta a rilassarci e tanto altro ancora, ed è proprio per questo che gli esperti consigliano di fare ogni giorno una camminata di almeno 30 minuti.

A testimonianza di ciò, secondo una ricerca della London School of Economics, camminare (magari all'aria aperta) è la ginnastica migliore per restare in forma. Gli esperti hanno studiato 50.000 pazienti tra il 1999 e il 2012 per verificare come il loro organismo reagisse agli esercizi da palestra rispetto ad una regolare camminata. Il risultato dello studio è chiaro: una passeggiata di mezz’ora al giorno a passo svelto è il modo migliore per perdere peso e restare in forma. "Mezz’ora al giorno di cammino sono meglio della palestra per mantenersi in forma" hanno sintetizzato gli studiosi.

Una camminata per dimagrire

Ideale anche per i più pigri e per chi vuole tornare in forma smaltendo magari qualche chilo causato da qualche pasto di troppo, anche una semplice camminata, nonostante il ritmo previsto sia molto più lento rispetto a quello di una sessione di running, può aiutare a bruciare molte calorie. Ovviamente, più terremo un passo sostenuto, maggiori, di conseguenza, saranno le calorie consumate. Ma a fare la differenza in realtà non è la velocità, bensì riuscire a mantenere lo stesso ritmo per più tempo possibile camminando: è proprio questo che consente il dimagrimento. Il passo deve essere costante e senza interruzioni.

Quante calorie si bruciano camminando

Il calcolo delle calorie bruciate durante una semplice passeggiata non è semplice da fare, questo infatti può variare in base ad alcuni parametri della persona e non solo. Devono considerarsi variabili come peso, metabolismo e alimentazione; e di altri esterni, come velocità della falcata e la pendenza del terreno.

In linea generale, un adulto dal peso medio e proporzionato alla sua altezza, che procede ad andatura normale per un'ora su una superficie piana, consuma  dalle 150 alle 190 calorie. Se la camminata si fa veloce, queste aumentano progressivamente fino anche a 250-300. Optare per un passo ancora più sostenuto che sfiori il running, può portare, invece, al consumo di circa 500 calorie. Con la camminata sulla neve le calorie smaltite in un'ora aumentano: in questo caso, possiamo bruciare fino a 600 calorie in un'ora. Infine, il beach walking (la camminata sulla spiaggia) consente di consumare circa 600 calorie per ogni ora di cammino.

Come calcolare le calorie smaltite

Per capire nel modo più preciso possibile quante calorie abbiamo bruciato camminando, il parametro più importante da prendere in considerazione è la distanza percorsa e non il tempo (in modo da non considerare eventuali rallentamenti). Come leggiamo su My Personal Trainer, un buon indicatore è dato anche dal numero dei passi giornalieri, calcolato direttamente da smartphone, smartwatch o sportwatch. L'ideale sarebbe fare almeno 10.000 passi ogni giorno, anche per aumentare la resistenza a livello cardiovascolare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute e perfetta forma fisica: quante calorie si bruciano camminando

Today è in caricamento