Venerdì, 18 Giugno 2021
Fitness Bologna

Una "Camminata della Memoria", per non dimenticare la strage della stazione di Bologna

Domenica 2 agosto 2015, per non dimenticare la strage alla stazione di Bologna, arriva la "5a Camminata della Memoria": una passeggiata notturna dedicata a tutte le vittime del terrorismo della durata di due ore per 7 chilometri di percorrenza. L'iniziativa fa parte del progetto "Trekking col Treno"

Ritrovo nel parcheggio della Chiesa di San Martino in Casola alle ore 20.30 con partenza alle 21.00 e l'arrivo previsto (nello stesso luogo della partenza) intorno alle 23.00. Ecco l'tinerario:San Martino in Casola, via Tedeschi, via Pradalbino, Rio Martignone, Percorso Ambientale via Irma Bandiera,Torrente Podice via Giuseppe Venturi, Chiesa San Martino in Casola.  (Difficoltà: facile / Dislivello: + 180 - 180 m).

Quota di partecipazione: soci CAI 2 euro, non soci 5 euro. Spese organizzative, contributo manutenzione sentieri, assicurazione per i non soci. La quota non comprende le spese di trasporto che ognuno regolerà personalmente. Al momento dell’incontro con l’Accompagnatore occorre provvedere al pagamento della quota assicurativa e CAI.

Modalità di partecipazione. La partecipazione è aperta a chiunque intenda aderire a una escursione organizzata e inserita nel programma di Trekking col treno. Ogni escursionista è tenuto a leggere attentamente le note del presente regolamento e a uniformarsi alle sue indicazioni, particolarmente per ciò che riguarda le difficoltà del percorso, le note organizzative, le richieste effettuate dall’Accompagnatore nelle singole iniziative. Tutte le escursioni, se il terreno è bagnato, sono considerate di grado superiore a quello descritto come difficoltà.

I partecipanti sono tenuti a:

  • rispettare l’orario di inizio dell’escursione a piedi e il programma stabilito adeguandosi alle eventuali variazioni apportate dagli accompagnatori;
  • possedere una preparazione psicofisica, un abbigliamento e una attrezzatura adeguati alla escursione;
  • osservare un comportamento disciplinato nel corso dell’iniziativa, rispettando le persone e le proprietà private attenendosi alle disposizioni impartite dagli accompagnatori;
  • seguire il percorso stabilito senza allontanarsi dal gruppo;
  • gestire i propri rifiuti fino agli appositi cassonetti affinché l’ambiente venga lasciato senza tracce, così come lo si vorrebbe trovare, oltre a non raccogliere fiori, piante o erbe protette;
  • collaborare con gli accompagnatori per la buona riuscita dell’iniziativa, oltre a essere solidali con le loro decisioni, soprattutto nel caso in cui dovessero insorgere delle difficoltà (condizioni ambientali e/o dei partecipanti).
     
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una "Camminata della Memoria", per non dimenticare la strage della stazione di Bologna

Today è in caricamento