Venerdì, 7 Maggio 2021

Fisico tonico e movimenti sensuali con la danza del ventre: origini e benefici

Una danza caratterizzata da movimenti eleganti e sinuosi che rappresentano la sensualità della donna, e da veri e propri scatti dei fianchi e del busto che rappresentano, invece, il suo elemento marziale e guerriero. Ecco i benefici della danza del ventre

Foto d'archivio

Nata inizialmente per accompagnare specifiche cerimonie religiose, la danza del ventre è un’arte di origine orientale che si è sviluppata nelle corti principesche del Medio Oriente. Una danza al femminile, simbolo di fertilità ed eleganza, che nel corso dei secoli si è evoluta fino ad espandersi esponenzialmente in tutto il globo.

Una danza facilmente riconoscibile perché è caratterizzata da sensuali movimenti rotatori del bacino, strettamente connessi alla fertilità e al culto della Dea Madre. Esistono diversi stili di danza orientale che si differenziano per la musica e i movimenti: alcuni sono più lenti, altri più veloci. Le melodie sono caratterizzate da una predominanza di strumenti a percussione, il cui scopo è di accompagnare il ritmo, che a sua volta sta a simboleggiare i nostri stessi ritmi fisiologici.

Questa danza ha origini antichissime, che risalgono alla costituzione delle prime civiltà. I suoi movimenti rotatori e sinuosi richiamano gli antichi culti della fertilità. Gli uomini erano consapevoli che tutto ciò che muoveva la vita era legato alla riproduzione, alla nascita, al ciclo delle stagioni, alla natura. Per questo, molti degli stili di questa danza sono legati strettamente alla femminilità e venivano praticati esclusivamente dalle donne.

Quest'arte è caratterizzata da due aspetti specifici: da un lato si eseguono movimenti eleganti e sinuosi che rendono il corpo fluido e rappresentano la sensualità della donna, e dall’altro, dei veri e propri scatti dei fianchi e del busto che rappresentano, invece, l’elemento marziale e guerriero della donna.

Stili di danza del ventre

Esistono vari stili di danza del ventre a seconda della regione di diffusione. Come leggiamo su Melarossa, è possibile trovare:

  • Baladi: lo stile che rappresenta la danza popolare. I movimenti sono gli stessi della danza del ventre ma meno raffinati.
  • Danza con la spada: la ballerina esegue una serie di movimenti tenendo la spada in equilibrio sulla propria testa. 
  • Danza con il bastone: la ballerina deve muovere il bastone orizzontalmente, verticalmente e trasversalmente, sempre in armonia con i movimenti del corpo.
  • Danza con i cimbali: la ballerina danza con dei cimbali, ossia piccoli piattini in metallo, che si mettono sul pollice e sul dito medio di entrambe le mani, da muovere e suonare a ritmo di musica.
  • Danza con il velo: si balla con il velo usato come accessorio; si tratta di un elemento decorativo e sensuale che la ballerina utilizza per riempire la scena, coprendo e scoprendo il corpo.

Tutti i benefici della danza del ventre

Oltre ad essere divertente, con la danza del ventre è possibile imparare una vera e propria arte. Inoltre praticarla apporta numerosi benefici sia fisici che mentali. Tale danza è particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino ma soprattutto dell'addome: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellano la linea e giovano agli organi interni. Tonifica le cosce, migliora l'agilità delle articolazioni e sembra ritardare l'osteoporosi, migliora la postura e rafforza il pavimento pelvico.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisico tonico e movimenti sensuali con la danza del ventre: origini e benefici

Today è in caricamento