Sabato, 17 Aprile 2021

Bastano 10 minuti di attività fisica al giorno per stimolare il metabolismo e migliorare la salute, parola di scienza

Bastano circa dieci minuti di workout ad alta intensità al giorno per modificare in modo significativo i livelli dei metaboliti che circolano nel nostro flusso sanguigno: questo processo ha effetti benefici che consentono di allungare e migliorare, potenzialmente, la vita e il benessere di una persona

Foto d'archivio

Bastano dieci minuti di attività fisica ad alta intensità al giorno per stimolare il sistema metabolico: è questo quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Circulation dell'American Heart Association, secondo cui solo pochi minuti di workout sostenuto sono in grado di modificare in modo significativo i livelli dei metaboliti che circolano nel nostro flusso sanguigno con effetti benefici che consentono di allungare e migliorare, potenzialmente, la vita e il benessere di una persona.

L'allenamento ad alta intensità

L'allenamento ad alta intensità è un tipo di workout cardiovascolare che si basa sull’alternanza di lavoro a bassa ed alta intensità. Ci si allena in modo continuativo, lavorando sulle variazioni della frequenza cardiaca. Si tratta di una tipologia di allenamento che negli ultimi tempi ha riscosso grande successo grazie alla sua straordinaria capacità di far bruciare grassi. Qual è il segreto di tanta efficacia? Il tutto risiede nel lavoro svolto dal cuore: il battito cardiaco così alto, infatti, permette di bruciare grasso in meno tempo. Inoltre, questo allenamento aumenta il metabolismo facendo bruciare calorie anche dopo averlo terminato. 

Lo studio

Dunque, bastano dieci minuti per migliorare significamente la salute di un individuo. Lo studio, riportato da fitnesstrend.com, ha visto impegnata un'equipe di esperti della Harvard Medical School e nel dettaglio ha analizzato gli effetti di 12 minuti di esercizio intenso su un campione di 411 persone di mezza età, "estrapolando i dati dal Framingham Heart Study, uno studio clinico del  1948 effettuato su ben tre generazioni. Complessivamente, sono stati monitorati 588 metaboliti del sangue e lo studio ha consentito di evidenziare che anche solo 12 minuti di allenamento intenso sono in grado di modificare l'80% dei valori ematici dei metaboliti analizzati, identificando così potenziali meccanismi che potrebbero contribuire a una migliore comprensione dei benefici cardiometabolici dell'esercizio". Inoltre, nello studio è emerso che le risposte metaboliche possono essere modulate anche da fattori diversi dall'allenamento, quali il sesso e l'indice di massa corporea, con l'obesità che può conferire una resistenza parziale ai benefici dell’attività fisica.

Come spiega Gregory Lewis, cardiologo e co-autore della ricerca: "il nostro studio fornisce uno sguardo completo all'impatto metabolico dell'esercizio collegando percorsi metabolici specifici alle variabili di risposta all'esercizio e ai risultati a lungo termine sulla salute. Quello che ci ha colpito sono stati gli effetti che un breve periodo di esercizio può avere sui livelli circolanti dei metaboliti che governano funzioni corporee chiave come la resistenza all'insulina, lo stress ossidativo, la reattività vascolare, l'infiammazione e la longevità".

Solo per citare qualche esempio, il glutammato, un metabolita chiave legato a malattie cardiache, diabete e diminuzione della longevità, ha registrato una diminuzione del 29%. E il DMGV, un metabolita associato a un aumento del rischio di diabete e malattie del fegato, è diminuito del 18%.

"Questo approccio ha il potenziale per individuare le persone che soffrono di pressione alta o di altri fattori di rischio metabolico e indirizzarle su una traiettoria più sana attraverso l’attività fisica", conclude il co-primo autore Ravi Shah, cardiologo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastano 10 minuti di attività fisica al giorno per stimolare il metabolismo e migliorare la salute, parola di scienza

Today è in caricamento