rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Dolori schiena

Dolori alla schiena: alcuni esercizi di stretching da fare in pausa al lavoro

Gli esercizi, mostrati in 10 video visibili su YouTube, sono il frutto di uno studio condotto dalla Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico

Attraverso l’esecuzione quotidiana, nelle pause di lavoro, di pochi semplici esercizi, è possibile migliorare la prevenzione e il trattamento dei disturbi muscoloscheletrici e ottenere benefici per la propria qualità di vita. A dimostrarlo i risultati preliminari dello studio che la Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico sta realizzando in collaborazione con il Servizio Prevenzione e Protezione sul personale videoterminalista interno.

Articolo: Pressione alta? Ecco quali esercizi fare per abbassarla 

Dal corretto posizionamento davanti al monitor al rilassamento e allungamento dei muscoli del collo, allo stretching per le spalle e per la schiena: su questi temi i fisioterapisti della Unità Operativa Complessa di Fisioterapia del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, hanno realizzato 14 brevi video tutorial disponibili online sul canale YouTube, con lo scopo di verificare l’efficacia di pochi semplici esercizi per la prevenzione e il trattamento dei disturbi muscoloscheletrici nei videoterminalisti interni, quei lavoratori impegnati in attività che implicano l’utilizzo di videoterminali (VDT), attrezzature munite di schermi alfanumerici e grafici, per almeno 20 ore la settimana (art. 173, c.1 lett.c Dlgs. 81/2008). Un tipo di attività, quella di chi lavora davanti allo schermo, che secondo le stime sui videoterminalisti della Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale (SIMLII), interessava almeno 16 milioni di lavoratori in Italia già nel 2013, ma che il McKinsey Global Institute già nel 2017 stimava in rapida e ampia espansione nel nostro paese, con circa 20 milioni di lavoratori previsti entro il 2020.

L’analisi dei dati preliminari dello studio interno realizzato dal Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, iniziato a marzo 2023, mostra un miglioramento dell’escursione articolare del rachide cervicale su tutti i piani di movimento per i partecipanti che hanno svolto gli esercizi per almeno 8 settimane. Inoltre, dall’analisi del sondaggio sulla qualità della vita tramite scala SF-36 (Short Form Health Survey), si evince un miglioramento anche nella valutazione del benessere generale.

"Quando si lavora diverse ore davanti a uno schermo è fondamentale assicurarsi di mantenere una posizione corretta e svolgere esercizi regolari per il rilassamento e allungamento del rachide al fine di prevenire e lenire i disturbi muscoloscheletrici" ha commentato Marco Bravi, coordinatore dei fisioterapisti della Fondazione Policlinico. È importante sottolineare che gli esercizi non sono una terapia e non sostituiscono interventi più mirati che solo il medico può suggerire a seconda delle specifiche patologie. È sempre quindi consigliabile una valutazione da parte del medico di medicina generale e del fisiatra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dolori alla schiena: alcuni esercizi di stretching da fare in pausa al lavoro

Today è in caricamento