Mercoledì, 19 Maggio 2021

Gli esercizi più difficili ma più efficaci per scolpire l'addome secondo gli esperti

Well & Good ha chiesto a diversi allenatori quali sono gli esercizi per gli addominali più difficili ma che allo stesso tempo ci consentono di ottenere i migliori risultati e di bruciare il grasso addominale. Scopriamoli

Foto d'archivio

Esistono tantissime varianti di esercizi per addominali, ma alcune sono davvero difficili da eseguire e soprattutto danno una forte sensazione di bruciore ai muscoli. Perché avviene questo fenomeno? Semplice: in questo caso, il lavoro è più intenso ed anche più efficace. Dunque, se il vostro obiettivo è quello di avere un addome piatto e marcato per la stagione estiva sarebbe forse meglio conoscere questi esercizi perché è risaputo: dolore, sudore e costanza possono produrre risultati più che soddisfacenti.

Il plank è secondo la scienza l’esercizio ideale per rinforzare gli addominali, ma non è l’unico modo utile a costruire un addome scolpito. Esistono tanti esercizi in grado di aiutarci sia a bruciare il grasso addominale che a rinforzare i muscoli principali del nostro core (pavimento pelvico, trasverso dell'addome, multifido, obliqui interni ed esterni, retto dell'addome, sacrospinale, lunghissimo, diaframma).

Come leggiamo su gqitalia.it, Well & Good ha chiesto a diversi allenatori quali sono gli esercizi per gli addominali più difficili ma che allo stesso tempo ci consentono di ottenere i migliori risultati e di bruciare il grasso addominale. Sono in totale 6, scopriamoli.

I migliori esercizi per tonificare e appiattire l'addome secondo l'Harvard Medical School

Gli esercizi più efficaci per l'addome

  1. Il primo esercizio immancabile nel nostro programma di allenamento è il plank allungata. Per eseguirlo in modo corretto bisogna posizionarsi nella tradizionale posizione di plank, allungare il braccio sinistro in avanti e poi il destro. Dopo allungare la gamba destra di lato e poi la sinistra. State in sospensione per un secondo, poi rimettete dentro prima le gambe e a seguire le braccia.
  2. Il secondo esercizio è il pike twist, anche in questo caso si parte dalla posizione di plank ma laterale, poggiando un gomito a terra, con un piede davanti all'altro sempre in appoggio a terra lateralmente e l'altro braccio dritto sopra la testa. Bisogna allungare il dorso della mano sotto e attraverso il corpo verso la caviglia posteriore, quindi tornare alla posizione di partenza.
  3. Continuiamo con il pike up: iniziate dalla posizione di plank alta, sollevate con decisione il coccige in alto e portate i piedi verso le mani finché le spalle non arrivano direttamente sopra i polsi. Ritornate lentamente alla posizione di partenza e ripetete.
  4. Passiamo all'hollow rock: sedetevi su un tappetino con le ginocchia leggermente piegate e le braccia distese sopra la testa. Scivolate lentamente all'indietro, sollevando le gambe dal pavimento nel momento esatto in cui la parte bassa della schiena tocca il tappeto. Tenendo le gambe dritte e la parte superiore del corpo sollevata, oscillate avanti e indietro.
  5. Il penultimo esercizio è il toe touch addominali: sdraiatevi sulla schiena con le braccia sopra la testa e le gambe distese. Contraete gli addominali sollevando la parte superiore del busto e nello stesso tempo estendete la gamba destra in alto, cercando di toccare con le mani la punta dei piedi. Tenete sempre le braccia dritte. Tornate in posizione di partenza e ripetete sulla gamba sinistra.
  6. L'ultimo esercizio è il tabletop crunch rock addominali: sdraiatevi sulla schiena con le gambe in alto e mettete le mani dietro la testa. Fate gli addominali allungando la gamba sinistra e attaccando il gomito sinistro al ginocchio destro. Mantenete la posizione al meglio, poi muovete lentamente il corpo. Insomma, una sorta di bicicletta. Ripetete sul lato opposto.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli esercizi più difficili ma più efficaci per scolpire l'addome secondo gli esperti

Today è in caricamento