Martedì, 22 Giugno 2021
Fitness

L'esercizio giapponese (facile e veloce) per la pancia piatta

Avere una forma perfetta e soprattutto la pancia piatta è possibile e secondo un antico esercizio giapponese non c'è bisogno di fare duecento addominali al giorno: ecco di cosa si tratta

Maniglie dell’amore e pancia gonfia: sono questi i principali difetti che non ci permettono di avere un girovita snello. Piccoli inestetismi che non è facile eliminare. Per farlo bisognerebbe mangiare sano e allenarsi regolarmente con attività specifiche (le più indicate sono le attività cardio come la corsa, il salto alla corda, il tapis roulant, esercizi specifici per l'addome).

I migliori esercizi per tonificare e appiattire l'addome secondo l'Harvard Medical School

Le cause dei cuscinetti sul girovita 

La causa principale di un girovita appesantito è un eccesso di adipe che si concentra in questa parte del corpo, le ragioni possono essere diverse: sovrappeso, alimentazione sbagliata, sedentarietà. Il grasso localizzato sulla pancia viene chiamato grasso viscerale ed è quello più pericoloso per la salute perché maggiormente associato a malattie cardiovascolari, disturbi metabolici, diabete.

L'estate sta per arrivare e il problema dei rotolini sul girovita affligge tante persone: non accumulare adipe in eccesso in questa parte del corpo è davvero un'impresa, spesso anche chi segue una dieta equilibrata e fa regolarmente esercizio fisico tende ad avere la pancetta. Ma avere una forma perfetta e soprattutto la pancia super piatta è possibile e secondo un antico esercizio giapponese non c'è nemmeno il bisogno di sforzarsi e fare duecento addominali al giorno.

A parlarne per primo fu il medico giapponese Toshiki Fukutsudzi, è stato proprio lui a creare questo metodo che aiuta ad ottenere (forse in modo più comodo) una pancia più tonica, inoltre migliora anche la postura. Bastano pochissimi minuti al giorno e un attrezzo.

Come nasce il metodo

Secondo Toshiki Fukutsudzi, uno dei principali motivi che causano l’accumulo di grasso sulla zona addominale è proprio la cattiva postura. Il medico, esattamente specialista posturale, dopo 10 anni di valutazioni e ricerche, ha constatato con questo esercizio, non solo l'efficacia sulla postura, ma sostiene che questo metodo sia molto utile anche per ridurre problemi intestinali. Ma di cosa si tratta esattamente?

L'esercizio giapponese per la pancia piatta

Eseguire questo esercizio è davvero molto semplice e ruba pochissimo tempo: non dovrete fare dei movimenti o degli sforzi, basta rilassarsi (sì rilassarsi, avete sentito bene) in una determinata posizione. Si può usare un asciugamano arrotolato, un cilindro di gommapiuma o il foam roller e stendersi su di un tappetino, schiena a terra e pancia in su, bisogna posizionare uno dei tre strumenti nella nella zona lombare, quindi nella curva della schiena. Quindi, in poche parole, dobbiamo stare distesi sul foam roller.

Bisogna distendersi con le gambe ben tese e con i piedi verso l’interno, gli alluci devono toccarsi. Anche le braccia vanno stese sopra la testa, con i palmi rivolti verso il basso. I mignoli devono toccarsi. Ecco fatto: bisogna tenere questa posizione per 5 minuti. Dopo qualche settimana di allenamento i risultati dovrebbero cominciare ad essere ben visibili. Secondo il suo ideatore, questo esercizio vanta diversi benefici, aiuta a distendere muscoli e nervi della schiena evitando dolori causati da cattiva postura e favorendo la tonicità dell’addome.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'esercizio giapponese (facile e veloce) per la pancia piatta

Today è in caricamento