Lunedì, 1 Marzo 2021

La legge della plasticità muscolare per correggere la postura e tonificare i muscoli

Secondo diversi studi, la legge Borelli Weber Fick serve a tonificare e modificare la lunghezza dei fasci muscolari a seconda delle esigenze dell'individuo. Ecco in cosa consiste nel dettaglio

Foto d'archivio

La legge della plasticità muscolare o legge Borelli Weber Fick, rappresenta il principio secondo cui è possibile modificare la struttura e la lunghezza del muscolo scheletrico in base ad uno specifico stimolo motorio. Da questa legge nasce la teoria, applicata nel contesto dell'esercizio con i pesi (resistance training), secondo cui, se un muscolo svolge ripetutamente nel tempo una contrazione dinamica in maniera incompleta, cioè percorrendo solo parzialmente il range di movimento che gli sarebbe permesso, avviene una riduzione della sua lunghezza complessiva, mediante un accorciamento della parte contrattile (ventre muscolare) e/o di quella tendinea.

I movimenti possibili

I movimenti o le contrazioni dinamiche che può effettuare un muscolo in termini di arco di movimento (ROM, Range Of Motion) sono:

  • dal suo massimo allungamento al suo massimo accorciamento;
  • dal suo massimo allungamento ad un accorciamento incompleto;
  • da un allungamento incompleto al suo massimo accorciamento;
  • da un allungamento incompleto ad un accorciamento incompleto.

Cosa succede

Secondo la legge Borelli Weber Fick, continuando a svolgere movimenti della stessa natura, percorrendo quindi lo stesso arco di movimento nel tempo, si tenderebbero a creare delle modificazioni morfologiche e strutturali del fascio muscolare interessato a causa di una sorta di adattamento. Secondo alcuni esperti, i risultati di queste modifiche sarebbero:

  • Allungamento completo e accorciamento completo: in questo caso, il movimento eseguito con la massima ampiezza dall'allungamento completo all'accorciamento completo, aumenta la parte contrattile in misura pari alla riduzione della parte tendinea, mantenendo la sua lunghezza a riposo inalterata, ma aumentandone la sua velocità.
  • Allungamento completo e accorciamento incompleto: se il movimento prevede un allungamento completo ma un accorciamento incompleto, la parte tendinea aumenta in misura maggiore di quanto diminuisce quella contrattile, dando luogo ad un aumento della lunghezza complessiva del muscolo ma riducendone la velocità.
  • Allungamento incompleto e accorciamento completo: eseguendo un movimento con accorciamento completo e allungamento incompleto, la parte contrattile diminuisce, mentre quella tendinea rimane inalterata, causando l'accorciamento complessivo del muscolo.

Riconosciute le possibilità di un muscolo di modificare la propria struttura e morfologia in base all'arco di movimento compiuto, ecco che la legge della plasticità muscolare assume un ruolo importante in ambiti legati al trattamento di paramorfismi o a generali deformazioni posturali, alla riabilitazione, o nel fitness sportivo e nell'esercizio con i pesi.

Il ruolo della legge Borelli Weber Fick per correggere la postura

La legge Borelli Weber Fick diventa dunque importante per tonificare e modificare la lunghezza dei fasci muscolari a seconda delle esigenze dell'individuo. Rimanendo in tema posturale, essa assume un ruolo importante per stimolare muscoli che devono essere allungati piuttosto che accorciati o viceversa, favorendo così la correzione dell'eventuale paramorfismo.

Esistono poi alcuni gruppi muscolari che per natura tendono nel tempo all'accorciamento e altri all'allungamento/indebolimento, creando potenzialmente problematiche posturali o articolari con l'avanzare dell'età o con la sedentarietà. Anche in questi casi applicare la legge Borelli Weber Fick in un programma di tonificazione può essere utile a scopo preventivo. Dunque i muscoli che tendono nel tempo all'accorciamento possono essere sollecitati seguendo un arco di movimento dall'allungamento completo all'accorciamento incompleto, viceversa i muscoli che tendono nel tempo all'indebolimento possono essere stimolati seguendo un arco di movimento dall'allungamento incompleto all'accorciamento completo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La legge della plasticità muscolare per correggere la postura e tonificare i muscoli

Today è in caricamento