Sabato, 10 Aprile 2021

Come funziona il metodo motivazionale costruito su immagini funzionali per dimagrire più facilmente

Definito "Allenamento delle Immagini Funzionali", questo particolare metodo ha consentito ai soggetti coinvolti nello studio in questione di perdere peso molto più facilmente e velocemente

Foto d'archivio

Dimagrire richiede motivazione. Semplice ma per nulla ovvio. Tra le migliaia di persone che intraprendono un percorso dimagrante, solo pochi ottengono e mantengono i risultati sperati e spesso ciò che li blocca è proprio la mancanza di un giusto approccio psicologico.

Un studio condotto dall'Università di Plymouth, nel Regno Unito, e dal Queensland University of Technology in Australia, ha dimostrato che le persone in sovrappeso potrebbero dimagrire molto più facilmente grazie ad un mirato intervento motivazionale individuale costruito su immagini funzionali, ovvero delle immagini mentali che insegnano capacità auto-motivazionali a chi desidera perdere peso.

Come leggiamo su fitnesstrend.com, questo metodo è stato definito "Allenamento delle Immagini Funzionali" (Functional Imagery Training - FIT), ed ha consentito a dei soggetti che sono stati attivamente coinvolti in uno studio, di perdere peso cinque volte di più rispetto al calo ponderale che avrebbero ottenuto sottoponendosi ad un tradizionale colloquio motivazionale, ovvero il Motivational Interviewing (MI), una tecnica che prevede l'intervento di un consulente che supporta la persona a sviluppare, evidenziare ed esprimere verbalmente il bisogno di cambiamento o la motivazione al cambiamento.

Le cause del sovrappeso e gli sport più indicati per eliminare il problema

La ricerca

L'indagine, coordinata dalla dottoressa Linda Solbrig della Scuola di Psicologia dell'ateneo britannico, ha coinvolto 141 partecipanti che sono stati sottoposti sia al Functional Imagery Training che al Motivational Interviewing. Il primo, rispetto al secondo, ha portato risultati molto più soddisfancenti, ed in linea generale è un metodo che funziona in modo diverso: grazie all'uso di immagini multisensoriali si insegna agli assistiti ad esplorarsi e a vedere come applicare autonomamente la tecnica delle immagini funzionali. In poche parole, questo metodo insegna gesti quotidiani di auto-motivazione e mette a disposizione anche apposite app di supporto impiegabili per familiarizzare con la pratica immaginifica finché questa non diventa una normale abitudine cognitiva.

I risultati

Nello dettaglio, "in 6 mesi i soggetti sottoposti al Functional Imagery Training hanno mediamente perso sul girovita 4,3 centimetri in più rispetto a coloro gestiti con il Motivational Interviewing. Inoltre, hanno continuato a perdere peso anche dopo la conclusione del trattamento. Il primo gruppo ha mediamente perso 4,11 chilogrammi, contro gli 0,74 persi dal gruppo sottoposto al Motivational Interviewing . A 6 mesi dalla conclusione della sperimentazione, i soggetti che hanno continuato a sottoporsi al FIT hanno continuato a perdere peso, per un totale di  6,44 chilogrammi (solo 0,67 per i soggetti del gruppo MI)".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come funziona il metodo motivazionale costruito su immagini funzionali per dimagrire più facilmente

Today è in caricamento