rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
natale

Quanto tempo bisogna camminare per smaltire la cena di Natale: lo svela uno studio

Una ricerca ha calcolato qual è in media la quantità di calorie assunte con un pasto natalizio e quante ore di esercizio fisico sono necessarie per bruciarlo

Durante le feste di Natale, secondo i dati ISTAT, il peso degli italiani aumenta in media di 3 chili rispetto all’inizio del periodo festivo. Ad essere responsabili le abbuffate dei pranzi e cenoni ma anche la cattiva abitudine di mangiucchiare durante l’intero arco della giornata. Da un’altra indagine promossa da Nutrimente Onlus, Associazione per la prevenzione e la conoscenza dei disturbi del comportamento alimentare condotta su circa 2.500 italiani tra uomini e donne di età compresa tra i 18 e i 65 anni, emerge che un italiano su tre (32%) teme le abbuffate natalizie e le vive con agitazione (35%) e con i sensi di colpa (29%) perché preoccupato di come potrà affrontare le maratone gastronomiche. Sì perché “durante le feste non puoi non mangiare”, e questo imperativo porta spesso soprattutto i giovani, più attenti all’alimentazione sana e alla forma fisica, ad avvertire una sensazione di ansia prima di sedersi a tavola, e un senso di colpa quando la si lascia, sensazioni che si sostituiscono alla gioia della condivisione e del ritrovarsi conviviale.

Ad aver condotto un’altra indagine sulle conseguenze che le abbuffate natalizie posso avere sul girovita è la British Dietetic Association. Secondo l’Associazione, solo il giorno di Natale si possono assumere fino a 6.000 calorie (quasi tutte durante cena di Natale), tre volte il totale giornaliero raccomandato per le donne e più del doppio dell'apporto calorico raccomandato per gli uomini. Ma visto che durante le feste natalizie qualche strappo alla regola è inevitabile, gli esperti consigliano alcune piccole strategie da poter adottare per limitare i danni delle “abbuffate” delle feste.

Quanti chili si prendono durante le vacanze di Natale?

Secondo la British Dietetic Association, un adulto guadagna in media circa 0,5-1 kg durante le vacanze di Natale. Anche se può non sembrare molto, il peso che guadagna durante le festività natalizie, nel corso degli anni, potrebbe portare ad alcune persone a diventare obese o in sovrappeso, condizioni che aumentano il rischio di malattie quali il cancro, il diabete, l’ipertensione e l’ictus.

Molto dipende dai cibi che mangiamo

Naturalmente, la quantità delle calorie assunte durante la cena di Natale dipenderà anche da quali cibi si mangiano, come vengono preparati e se si è disposti a piccole rinunce. Ad esempio, ridurre il numero dei stuzzichini e la quantità di antipasti e optare per una sola fetta di dessert, insieme a due bicchieri di vino, potrebbe ridurre il bilancio della cena di Natale a 2.080 calorie. Il resto, poi, dipende dall’età, sesso, peso, e naturalmente dalla grandezza delle porzioni.

"È importante - ha dichiarato Amanda Daley, professoressa di medicina comportamentale alla Loughborough University - che le persone comprendano qual è l’apporto energetico del cibo che consumano per capire che è necessaria un pò di moderazione durante i pranzi e le cene delle feste”.

Come bruciare le calorie assunte

L'aumento di peso durante le vacanze natalizie è inevitabile, esistono però delle strategie che se adottate dopo i pasti consentono di bruciare le calorie necessarie per non ingrassare. Tra queste c’è camminare: un’ottima attività che si può fare da soli o in compagnia. L’indagine della British Dietetic Association mostra che fornire alle persone informazioni su quanti minuti di camminata (o di corsa) ci vogliono per bruciare le calorie assunte coi cibi e le bevande, può aiutare a mangiare di meno ed evitare di ingrassare a Natale.

L’attività migliore è camminare

Quanto bisogna camminare per bruciare le calorie assunte durante la cena di Natale? Secondo la British Dietetic Association, un adulto che pesa 84 kg deve fare una passeggiata di circa 12 ore a ritmo costante (circa quattro miglia all'ora). Questo è l'equivalente di una camminata per circa 50 miglia: un'escursione di circa 50 miglia consente di bruciare, infatti, circa 3.500 calorie. Oppure, in alternativa, si può fare jogging per cinque o sei ore. Bisogna tener conto, però, che la quantità di attività fisica che bisogna fare per bruciare la cena dipende anche molti fattori quali età, sesso e peso di partenza.

Come rendere piacevole la camminata 

E’ vero che camminare per 12 ore di seguito è qualcosa che nessuno vorrebbe fare soprattutto durante le vacanze natalizie. Esistono, però, delle strategie per rendere più piacevolo l'attività fisica durante le vacanze. Ad esempio, si può camminare in compagnia per i negozi invece di usare la macchina, oppure fare un giro in bicicletta nel quartiere con i propri bambini per guardare le luci di Natale.

Abbuffate natalizie e intestino a rischio: le strategie da adottare per evitare disturbi

Altre strategie per non ingrassare durante le feste

Esistono anche altre piccole strategie, da affiancare all'attività fisica, per non prendere peso durante le vacanze natalizie come, ad esempio, optare a tavola per spuntini sani e per porzioni più contenute. Se poi ci si rende conto di essere ingrassati dopo Natale, non bisogna scoraggiarsi ma cercare di concentrarsi sulla riduzione dei pasti e delle quantità avendo bene in mente l'obiettivo: rimettersi in carreggiata il prima possibile agli inizi del nuovo anno.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quanto tempo bisogna camminare per smaltire la cena di Natale: lo svela uno studio

Today è in caricamento