Sabato, 27 Febbraio 2021

Ring Pilates: come e perché usare l'anello flessibile che tonifica e migliora l'equilibrio

Un eccezionale metodo che aiuta ad allenare in modo completo tutto il corpo, tonificando i muscoli in profondità grazie al lavoro svolto da un anello flessibile: ecco come funziona e i benefici del ring Pilates

Foto d'archivio

Il Pilates è un sistema di allenamento utile per ottenere un generale miglioramento del proprio corpo e del tono muscolare. Un metodo che mira a modellare il corpo, a renderlo più forte, a correggere la postura e a conferire maggiore fluidità ad ogni movimento, senza per questo aumentare in maniera significativa la massa muscolare. Una lezione di Pilates dura all’incirca 50 minuti e può essere svolta con l’ausilio di macchinari specifici oppure a corpo libero.

Esistono infatti diverse varianti rispetto al metodo “classico”, come il Pilates aereo e il Pilates ring, che prevede l’uso di attrezzi specifici. I movimenti dell’allenamento sono lenti, incentrati sulla precisione e sulla respirazione. Anche la concentrazione è imprescindibile, un altro obiettivo, infatti, è quello di acquisire una maggiore consapevolezza del proprio corpo. Molti esercizi di Pilates possono essere svolti anche in casa, senza che sia necessario recarsi in una palestra o struttura specializzata.

Conosciamo il Pilates e i notevoli benefici che apporta al nostro corpo e alla nostra mente, ma oggi vogliamo soffermarci sul Pilates ring. Un eccezionale metodo che aiuta ad allenare in modo completo tutto il corpo, tonificando i muscoli in profondità grazie al lavoro svolto da un attrezzo: un cerchio/anello. Il ring Pilates, appunto, è un attrezzo di Pilates creato da Joseph Pilates. Insieme al metodo, egli ha creato anche questo strumento dal costo veramente contenuto, facile da utilizzare e che assicura un lavoro profondo su tutto il corpo.

Ring Pilates: cos’è

Il ring Pilates è un anello con un manico su entrambi i lati. Può essere posizionato tra le mani per lavorare con la parte superiore del corpo, o tra le cosce, polpacci e caviglie per tonificare gambe e glutei. Inoltre, tonifica i muscoli in armonia e in profondità con movimenti che non sono traumatizzanti per le articolazioni. Infatti, è l’attrezzo ideale per recuperare dopo un infortunio o per  chi ricomincia lo sport dopo tanto tempo.

Come usare il ring Pilates?

Gli esercizi da fare con il ring Pilates sono semplici, tantissimi e ideali per ogni tipo di esigenza: adatti a bambini e adulti. In poche parole si tratta di un anello flessibile che, con l'uso della resistenza e del peso del corpo, permette alla muscolatura di rinforzarsi e dunque tonificare braccia, gambe, addominali, pettorali, glutei. Ma oltre a tonificare, il ring Pilates aiuta a migliorare la postura e l’elasticità dei muscoli. Difatti, viene molto usato nello stretching.

Durante l’allenamento con il ring Pilates è fondamentale la respirazione. Inspira profondamente prima di iniziare e mentre esegui l’esercizio, poi espira. Inoltre, durante gli esercizi, mantieni la cintura addominale e pelvica contratte, vale a dire risucchia l’ombelico verso la colonna, portandolo verso l’alto. Infatti, se respiri in modo corretto, questi esercizi ti aiuteranno non solo a tonificarti ma anche a sviluppare l’equilibrio e a sciogliere le tensioni.

Ring Pilates: i benefici

Gli effetti positivi del ring Pilates sono tantissimi: tonifica, fa lavorare tutti i muscoli; sviluppa la concentrazione; migliora il controllo e l’elasticità del corpo; corregge la postura e tanto altro ancora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ring Pilates: come e perché usare l'anello flessibile che tonifica e migliora l'equilibrio

Today è in caricamento