Domenica, 13 Giugno 2021
Fitness

Fitness: è sempre più facile monitorare lo stato di salute con la tecnologia indossabile

Gli smartwatch e i braccialetti fitness sono le due principali categorie di prodotto utilizzati per acquisire dati relativi alla salute e alla forma fisica in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo. Questi ultimi, per soddisfare le aspettative sempre maggiori dei consumatori, sono oggi dotati di più funzionalità

Foto d'archivio

Dagli smartwatch ai braccialetti fitness, sono ormai diventati tantissimi gli strumenti dotati di sensori che permettono di monitorare lo stato di salute di una persona. Negli ultimi anni, e a maggior ragione adesso a causa del Covid-19, l'assistenza sanitaria è diventata un aspetto fondamentale della quotidianità, essa non è più confinata soltanto all'interno delle strutture sanitarie ma si è progressivamente estesa alle abitazioni, ai luoghi di lavoro ecc.

Dal punto di vista della progettazione e dello sviluppo, le aziende che realizzano applicazioni destinate al monitoraggio hanno avuto un incremento di vendite proprio dal 2020. Gli smartwatch e i braccialetti fitness sono le due principali categorie di prodotto utilizzati per acquisire dati relativi alla salute e alla forma fisica. Questi ultimi, per soddisfare le aspettative dei consumatori, oggi sono dotati di più funzionalità, maggiore efficienza (ad esempio la durata della batteria) e tanto altro ancora, infine - aspetto davvero importante - riescono a monitorare il nostro stato di salute in qualsiasi luogo e condizione.

Elettrocardiogrammi e misurazione della frequenza cardiaca

Tra i modelli più innovativi disponibili sul mercato, un articolo sul sito it.emcelettronica.com mostra alcune interessanti soluzioni, noi ne abbiamo selezionate due: quella integrata agli smartwatch di Toshiba, una gamma di componenti efficienti che consentono al progetto finale di monitorare lo stato di salute mediante un dispositivo indossabile attraverso il "sensor fusion", ovvero grazie all'aggregazione dei dati provenienti da una molteplicità di sensori. Un'ottima base di partenza per la progettazione è rappresentata dalle click board con sensori di MikroE, come ad esempio ECG 6 Click, utilizzata per lo sviluppo di applicazioni che prevedono l'esecuzione di elettrocardiogrammi (ECG) e la misura della frequenza cardiaca.

E poi, un'altra soluzione, è il modulo biosensore MAX86150 di Maxim Integrated che permette di effettuare misure di fotopletismogrammi (PPG) ed elettrocardiogrammi (ECG) con un unico dispositivo integrato. Come leggiamo nell'articolo, il sensore MAX30102 integra due differenti funzionalità: pulsossimetro e cardiofrequenzimetro.

Braccialetti fitness con saturimetro

Da non dimenticare, infine, che in commercio sono disponibili diversi fitness tracker che rispetto al passato hanno integrato funzionalità innovative che permettono di monitorare lo stato di salute di chi li indossa. Il fitness tracker è un dispositivo da polso nato essenzialmente per gli sportivi, esso serve generalmente a monitorare le metriche relative al fitness (distanza percorsa durante una corsa o una camminata, consumo calorico, battito cardiaco e così via). 

Oggi, grazie ad un'altra innovativa funzionalità integrata, ovvero quella del saturimetro, con questi dispositivi - sia fitness tracker che smartwatch - è possibile misurare anche la stima della saturazione di ossigeno nel sangue. In uno studio pubblicato su Nature Medicine, il team di Scripps Research ha evidenziato come i fitness tracker di ultima generazione possano aiutare ad identificare i casi sospetti di Covid-19 valutando i cambiamenti nel sonno, nella frequenza cardiaca e nei livelli di attività.

Il saturimetro, infatti, è un'apparecchiatura medica non invasiva che misura la saturazione di ossigeno nel sangue arterioso periferico (SpO2) e contemporaneamente la frequenza cardiaca, aiutando così ad individuare l'eventuale presenza dei primi segnali di una polmonite, uno dei sintomi più gravi del Coronavirus. Inoltre, un saturimetro può anche essere di aiuto per diagnosticare l’apnea notturna, un disturbo del sonno caratterizzato dall’interruzione del respiro durante il sonno. I sensori SpO2 offrono la possibilità di misurare i livelli di ossigeno nel sangue sia con un singolo test che monitorando continuamente il livello di saturazione durante il giorno e la notte.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fitness: è sempre più facile monitorare lo stato di salute con la tecnologia indossabile

Today è in caricamento