Venerdì, 30 Luglio 2021
Fitness

Yoga prenatale: i benefici per mamma e bambino, come praticarlo in modo corretto e sicuro

Lo yoga prenatale è un particolare tipo di yoga pensato appositamente per le donne in gravidanza che si basa su esercizi fisici dolci per il corpo e la respirazione. Ecco tutti i benefici e le raccomandazioni per praticare l'attività in sicurezza

Rimettersi in forma senza sforzi eccessivi: lo yoga è la disciplina perfetta per allenare il corpo e rilassare la mente. La sua pratica ha origini antichissime e grazie alle tantissime asana (le diverse posizioni yoga) benefiche per il nostro corpo, è una disciplina molto praticata e amata. Insomma, un'attività che apporta molteplici benefici al nostro organismo, tecniche millenarie che racchiudono molti segreti per il fisico, la mente e lo spirito. Una pratica che comprende ginnastiche del corpo e della respirazione, discipline psicofisiche finalizzate alla meditazione o al rilassamento.

Fare yoga in gravidanza fa bene non solo alle future mamme, ma anche al bambino. Sempre sotto consiglio medico, durante la gravidanza, praticare una ginnastica dolce come lo yoga per rimanere in forma, stare meglio e non prendere troppi chili è consigliata. Lo yoga, in questo caso, può essere l'attività ideale perché potrai eseguire degli esercizi con delle posture in funzione della crescita del tuo pancione.

Cos'è lo yoga prenatale

Lo yoga prenatale è un particolare tipo di yoga pensato appositamente per le donne in gravidanza che si basa su esercizi fisici dolci per il corpo e la respirazione. Praticando quest'attività migliorerai l'ossigenazione del sangue, trasmettendo così più ossigeno anche al bambino e favorendo il suo sviluppo.

Può essere considerato anche un vero e proprio corso di preparazione al parto e migliora la postura attenuando i dolori alla schiena. I movimenti da eseguire sono molto semplici, rinforzano e rendono più elastica la muscolatura. Lo yoga in gravidanza insegna le diverse tecniche di respirazione che ti aiuteranno a gestire lo sforzo e a controllare il dolore. Gli allenamenti da seguire sono diversi e cambiano in base al mese di gravidanza.

Yoga prenatale: i benefici

I benefici del praticare yoga in gravidanza sono molteplici: prima di tutto dona serenità, attenua i malesseri della gravidanza (mal di schiena, nausea, preoccupazione) ed è ideale per mantenersi in forma. Grazie a questa disciplina puoi tonificare il fisico, favorire la circolazione e combattere la ritenzione idrica.

Raccomandazioni per una pratica corretta e per la sicurezza del tuo bambino

Prima di iniziare una qualsiasi attività fisica in gravidanza bisogna rivolgersi al proprio medico di fiducia, tenendo conto dei cambiamenti del proprio corpo. Se si decide di eseguire yoga, come leggiamo su Melarossa, nell'eseguire le posizioni, è importante fare molta attenzione ad acquisire una postura corretta. Inoltre, per una maggiore sicurezza, è meglio preferire esercizi sul fianco e non con la schiena a terra per non ridurre l'ossigenazione sia per la donna che per il feto.

Infine, è meglio evitare le posizioni che comportano torsioni, salti o inversioni. Se hai dolori, fermati subito e non mantenere troppo a lungo le posizioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Yoga prenatale: i benefici per mamma e bambino, come praticarlo in modo corretto e sicuro

Today è in caricamento