rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Psicologia e Coppia

5 modi di fare il letto: dimmi come lo fai e ti dirò come sei!

Gli esperti di Dalfilo hanno identificato 5 modi di fare il letto, che ci raccontano qualcosa in più sul nostro modo di essere e di vivere la nostra quotidianità, e di come questo si rispecchia nelle nostre camere da letto

Se pensiamo che fare il letto sia un gesto che accomuna tutti e che tutti facciamo allo stesso modo, ci sbagliamo, e non poco.

Ogni casa ha le sue abitudini e queste si riflettono anche nella modalità in cui decoriamo la zona notte. C’è chi ama i piumoni, e chi preferisce le coperte, altri invece le trapunte. Varie combinazioni che rivelano non solo le preferenze in fatto di stile e d’arredo.

Gli armadi per arredare la camera da letto

Gli esperti di Dalfilo - startup innovativa che rivoluziona il settore della biancheria per la casa, rendendo accessibile a tutti prodotti artigianali e italiani di alta qualità - hanno identificato 5 modi di fare il letto, che ci raccontano qualcosa in più sul nostro modo di essere e di vivere la nostra quotidianità, e di come questo si rispecchia nelle nostre camere da letto.

1. Piumone: evviva la praticità

Il piumone ha portato nelle nostre case una ventata di comodità e calore. È avvolgente, soffice, non pesa. Ideale per scaldarsi e sentirsi coccolati. Il suo punto forte, però, è senza dubbio la praticità. Con un semplice gesto il letto è fatto e la camera è in ordine senza troppi sforzi, perfetto per chi è sempre di corsa!

Inoltre, per chi ama cambiare, basta acquistare un copripiumino sfuso e giocare con le varie combinazioni mix&match.

I copripiumini per dare un tocco di colore alla camera e preservare il piumino

E non dimentichiamoci il vantaggio offerto dalla semplicità di manutenzione: lavatrice (ed eventuale asciugatrice), e si garantisce un ambiente pulito con uno sforzo minimo.

È il letto di chi ama le cose semplici e dirette.

2. Piumone + lenzuola: comfort estremo

C’è chi ama invece il contatto con il lenzuolo come requisito fondamentale per un buon sonno, e interpreta il piumone come uno strato superiore che non può sostituire l’imprescindibile lenzuolo.

Le lenzuola di flanella più morbide per un dolce e confortevole tepore

Anche questi amanti delle lenzuola, possono optare per varie combinazioni di nuance, a seconda dell’umore, con forti contrasti oppure mixando i colori della stessa palette, o semplicemente prediligere un all-in monocromatico che include lenzuola (sopra e sotto), copripiumino e federe. Per quanto riguarda il tessuto, il percalle è una scelta che non delude mai, traspirante e fresco in estate, delicato sulla pelle tutto l’anno.

È il letto di chi non si accontenta.

3. Lenzuola + coperta + copriletto: amante dei dettagli 

Un letto che richiede tempo ed attenzioni, ma che per molti è una combinazione a cui non si può proprio rinunciare, è quello che prevede la coperta in lana sopra al lenzuolo, e poi il copriletto per completare il tutto. Ovviamente si tratta di una formula non ideale per chi la mattina ha i minuti contati e va di corsa. In molti però, amano la lana per riscaldarsi, e quindi sono disposti a investire del tempo per rendere il loro letto accogliente e confortevole, secondo il proprio gusto.

È il letto di chi ama prendersi cura dei dettagli e non vuole rinunciare ai piccoli piaceri quotidiani.

4. Lenzuola + plaid: minimalista

Una soluzione diffusa per chi non soffre troppo il freddo, o tra quelli che lasciano il riscaldamento acceso di notte, ma amata da tanti anche per la mezza stagione. Basta fare il letto con le lenzuola sotto e sopra (oppure con il copripiumino per chi vuole un doppio strato di cotone) e lasciare un plaid in fondo al letto, piegato, da usare secondo necessità. Leggero e discreto, in tonalità neutre, si abbina perfettamente a ogni tipo di arredo e di colori.

I plaid per godersi il calduccio sul letto e sul divano

È il letto di chi ama l’essenziale.

5. Lenzuola + trapunta: tradizionalista 

Un’ultima versione di letto è quella composta dalle lenzuola e dalla trapunta. Questa formula è più semplice rispetto a quella che include la coperta, perché permette di fare il letto con un passaggio in meno. A differenza del piumone, invece, richiede un passaggio in più. Chi sceglie questa soluzione, di solito, è perché ama l’uniformità, ed è fedele alle proprie scelte. Gli piace che la camera da letto sia così com’è stata progettata, senza troppe variazioni. Il motivo che caratterizza la trapunta viene scelto a seconda dell’arredo, e così rimane, nella sua immutabilità.

È il letto di chi ama la routine e si sente a suo agio muovendosi nella propria comfort-zone.

I comodini per arredare la camera da letto e avere tutto in ordine

In Evidenza

Potrebbe interessarti

5 modi di fare il letto: dimmi come lo fai e ti dirò come sei!

Today è in caricamento