rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Dormire in coppia

Dormire con il partner fa bene alla salute: ecco tutti i benefici

Secondo uno studio, addormentarsi accanto alla dolce metà è un toccasana per il corpo e la mente, poiché concilia il sonno, allevia ansia e stress, e aumenta la soddisfazione per la vita

Dormire in compagnia della dolce metà fa bene a corpo e mente, ed è molto meglio che dormire da soli. A suggerirlo diversi studi che hanno dimostrato come addormentarsi accanto al proprio partner o coniuge rende più felici e soddisfatti perché abbassa i livelli di citochine nel corpo (responsabili di stati infiammatori e dolori) e aumenta quelli dell’ossitocina (il cosiddetto ormone dell’amore) che allevia ansia e stress. Al contrario, i single fanno più fatica ad addormentarsi e tendono ad essere più depressi e ansiosi delle coppie. A confermare tali benefici e rivelarne di nuovi, uno recente e ampio studio condotto dai ricercatori dell’Università dell’Arizona. I risultati, presentati lo scorso 5 giugno in occasione del congresso annuale Sleep 2022 dell’American Academy of Sleep Medicine e della Sleep Research Society, sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Sleep.

"I nostri risultati - ha affermato Michael Grandner, autore senior dello studio e direttore della Sleep and Health Research Program presso l'Università dell'Arizona - suggeriscono che dormire da soli o con un partner, un familiare o un animale domestico può avere un impatto sulla nostra salute del sonno. Siamo rimasti molto sorpresi di scoprire quanto questo sia importante. Anche perchè poche ricerche hanno esplorato tale correlazione sino ad ora”.

Lo studio

I ricercatori hanno preso in esame i dati raccolti nello Sleep and Health Activity, Diet, Environment, and Socialization (SHADES), uno studio su 1007 adulti in età lavorativa della Pennsylvania. La condivisione del letto col partner è stata valutata mediante questionari, insieme alla valutazione della qualità del sonno attraverso fattori di salute basati su parametri comuni, come la scala della sonnolenza di Epworth, l’indice di gravità dell’insonnia e il punteggio di apnea STOP-BANG.

Dormire con la dolce metà combatte l’insonnia e il rischio di apnea notturna

I risultati dello studio hanno mostrato che coloro che hanno condiviso il letto con il partner quasi tutte le sere, avevano un'insonnia meno grave, dormivano più tempo e si svegliavano più riposati ed energici rispetto a coloro che hanno affermato di non condividere mai il letto con un partner. Lo studio ha anche evidenziato che le persone che riposano accanto al partner si addormentano più velocemente e hanno un minor rischio di apnea notturna. D’altra parte, coloro che dormono con il proprio bambino quasi tutte le notti soffrono maggiormente di insonnia, hanno un maggiore rischio di apnea notturna e un minore controllo sul sonno.

Perché gli uomini e le donne percepiscono il dolore in modo diverso: lo svela la scienza

Dormire con la dolce metà riduce ansia, stress e il rischio di depressione

I ricercatori hanno anche scoperto che dormire con un partner è associato a livelli più bassi di depressione, ansia e stress, oltre a un maggiore consenso sociale e soddisfazione per la vita e le relazioni. Al contrario, dormire con i bambini è associato a un maggiore stress, mentre dormire da soli a livelli di depressione più alti, consenso sociale inferiore e peggiore soddisfazione nella vita e nelle relazioni.

"Dormire con un partner romantico o un coniuge dimostra di avere grandi benefici sulla salute del sonno, tra cui la riduzione del rischio di apnea notturna, la gravità dell'insonnia notturna e il miglioramento generale della qualità del sonno", ha affermato l'autore principale Brandon Fuentes, ricercatore universitario nel dipartimento di psichiatria dell'Università dell’Arizona.

Dormire nudi con il partner aumenta l’intimità e rafforza la coppia

Per ottenere migliori benefici dal dormire insieme al partner e rafforzare anche il rapporto di coppia, gli esperti consigliano di farlo nudi. Secondo alcune ricerche, dormire nudi con il partner rende più probabile e frequente l’attività sessuale spontanea, accrescendo la confidenza con il proprio corpo, l’intimità di coppia e anche la soddisfazione sessuale. Inoltre, il contatto pelle a pelle favorisce il rilascio dell’ossitocina (l'ormone dell'amore), che aumenta i sentimenti di attaccamento reciproco, rafforzando il rapporto. In particolare, è stato evidenziato che l’ormone sembrerebbe aumentare le emozioni positive, l’attrazione tra i partner, i sentimenti di fiducia e la stabilità di coppia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dormire con il partner fa bene alla salute: ecco tutti i benefici

Today è in caricamento