rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Il caso clinico

Un gemello non ancora nato è stato rimosso dal cervello di una bambina di un anno

Secondo le stime, si tratta di casi rari che si verificano in media ogni 500.000 nascite

In Cina un feto non ancora nato è stato rimosso chirurgicamente dal cervello della gemella, una bambina di 1 anno. Sebbene sia estremamente raro, non è la prima volta che viene riportato un caso clinico di questo tipo nella letteratura scientifica. I medici della Fudan University di Shangai, che hanno effettuato l’intervento, hanno spiegato che la bambina presentava una testa ingrossata e problemi con le capacità motorie. Le scansioni del cranio, effettuate tramite tomografia computerizzata (TC), una tecnica diagnostica per immagini, hanno poi mostrato che il cervello della bambina era compresso per la presenza di un feto monocoriale biamniotica malformato (quando ciascun gemello ha il proprio sacco amniotico, ma entrambi condividono la stessa placenta) in una sacca di liquido tra i ventricoli cerebrali. Il caso di studio è stato riportato sulla rivista scientifica Neurology.

Il case report

Il case report non riporta molti dettagli, descrive solo che è stata eseguita la rimozione chirurgica di un "feto-in-feto intraventricolare", cioè di un feto che si e' sviluppato all'interno del cranio del gemello. Inoltre, riporta che la minuscola "massa fetiforme" aveva sviluppato arti superiori e persino proiezioni simili a dita, ma rimaste estremamente sottosviluppate.

Due donne paralizzate tornano a muovere le braccia grazie a una terapia rivoluzionaria

Le ipotesi dei ricercatori

I ricercatori ritengono che questi casi di feto nel feto intracranico si verifichino durante le primissime fasi della gravidanza gemellare, in particolare nella "balstocisti" (fase di sviluppo dell’embrione prima del suo impianto nell'utero materno), quando il gruppo di cellule in divisione formato a partire dall’ovulo fecondato (zigote) non riesce a separarsi correttamente. Il tal caso può accadere che uno dei primi embrioni viene avvolto dall'altro. Racchiuso dalle cellule in replicazione dell'altro gemello, non riesce a svilupparsi ma rimane "vivo" grazie all'afflusso di sangue che proviene dal gemello. "Le parti congiunte (dei gemelli) - hanno spiegato gli autori - si sviluppano nel proencefalo del feto ospite e avvolgono l'altro embrione durante il ripiegamento della placca neurale".

Come (e perchè) conservare il cordone ombelicale 

Altri casi riportati in letteratura

Contenendo il case report pochissime informazioni, non è chiaro come la bambina stia ora dopo il complesso intervento chirurgico. Tuttavia, ci sono stati altri casi simili riportati in letteratura che hanno dimostrano una buona ripresa del bambino. In uno studio, pubblicato nel 1982, gli scienziati del London Hospital avevano riportato il caso di un feto lungo 14 cm in un bambino di 6 settimane che presentava una testa ingrandita. Il feto poi rimosso chirurgicamente mostrava caratteristiche evidenti come lo sviluppo di arti, una testa e un corpo. Nonostante ciò, dopo l'intervento, il bambino ha avuto un ottimo recupero.

I casi di feto nel feto sono eccezionalmente rari. Nella maggior parte dei casi, il feto non ancora nato si trova all'interno del corpo del bambino vivo, ma è molto raro riscontrare la sua presenza nel cervello del gemello. Secondo le stime più recenti, casi di questo tipo si verificano in media ogni 500.000 nascite, anche se non è chiaro come sia stato calcolato questo numero. 

Credits: Neurology.org

Immagine studio-5

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un gemello non ancora nato è stato rimosso dal cervello di una bambina di un anno

Today è in caricamento