I rimedi naturali contro eritemi, scottature e ustioni solari

Eritemi e scottature sono problematiche frequenti in estate, soprattutto quando non si utilizza la giusta protezione solare: ecco i rimedi naturali più efficaci per contrastarle

L'estate è arrivata, e con lei anche il desiderio di abbronzarsi e passare ore tra mare, lettino e sole. Ma, come tutti sappiamo, il sole, e in particolare i raggi UVA e UVB, fanno male alla pelle, così che risulta di fondamentale importanza utilizzare creme solari di qualità (e non scadute) su viso e corpo, come anche scegliere il giusto fattore di protezione (SPF) e non esporsi al sole nelle ore peggiori.
Se però non si applica in modo corretto la protezione solare, o se ne sceglie una con filtro protettivo troppo basso, il rischio di scottature ed eritemi solari diventa altissimo: vediamo quindi quali sono le conseguenze di queste spiacevoli problematiche e i rimedi naturali più efficaci per lenire la pelle e contrastare scottature, eritemi ed ustioni solari

Scottatura, eritema o ustione?

Iniziamo cercando di capire la differenza tra scottatura, eritema ed ustione solare.

Eritema - l'eritema è una lesione della pelle dovuta a un processo infiammatorio causato dalla vasodilatazione dei capillari sottocutanei. L'eritema rientra nelle forme di allergia cutanea (allergia alla luce solare dovuta ad una particolare sensibilità della pelle al sole) e si manifesta con sintomi che possono comparire nei minuti o nelle ore successive all'esposizione al sole, come prurito, dolore, arrossamento improvviso e dolente della pelle, gonfiore, vesciche e bolle sulle aree del corpo esposte al sole e diversa pigmentazione (colorazione) della pelle esposta al sole.

Scottatura o ustione solare - le ustioni solari, o scottature, derivano da una esposizione alla luce ultravioletta (UV) intensa ed eccessiva. La quantità di esposizione al sole necessaria per produrre un’ustione varia in base a:

  • la quantità di melanina nella pelle;
  • la capacità della pelle di produrre altra melanina;
  • la quantità di raggi UV presenti nella luce solare al momento dell’esposizione.

Le ustioni solari causano arrossamento della pelle, dolore, gonfiore e vesicole fino ad arrivare, nei casi più gravi, a febbre, brividi, debolezza e shock, con pressione sanguigna molto bassa, svenimento e profonda debolezza. I sintomi possono iniziare 1 ora dopo l’esposizione e, solitamente, raggiungere il punto massimo entro 3 giorni (in genere tra le 12 e le 24 ore). Inoltre, è importante tenere presente che le persone che hanno subito gravi ustioni solari in giovane età sono a maggior rischio di sviluppare un cancro della pelle negli anni successivi, in particolare il melanoma, persino se non si espongono più al sole per il resto della loro vita.

Cosa fare in caso di eritemi e scottature solari

Il "primo soccorso" in caso di eritemi e scottature solari prevede l'utilizzo di:

  • impacchi freddi e altre applicazioni per lenire e raffreddare la pelle;
  • farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS);
  • in alcuni casi, e dietro prescrizione medica, creme antibiotiche specifiche per le ustioni.

Gli impacchi con acqua fredda, infatti, possono lenire le aree infiammate, così come altri prodotti naturali e idratanti, che però devono essere privi di profumi, che possono irritare o sensibilizzare la pelle. È bene cercare di evitare anche prodotti a base di petrolio, come la vaselina, e unguenti e lozioni contenenti anestetici, mentre le creme antibiotiche specifiche per le ustioni sono necessarie solo in caso di flittene (vescicole) gravi. 
La guarigione completa della pelle richiede alcune settimane, ma inizia spontaneamente dopo alcuni giorni dall'ustione. Ricorda però di proteggere la pelle per le settimane successive, perché dopo la desquamazione della cute ustionata gli strati nuovamente esposti sono sottili e molto sensibili alla luce solare.

I rimedi naturali contro eritemi e scottature solari

Tra i rimedi naturali più efficaci e veloci per prendersi cura di scottature ed eritemi e contrastare prurito, bruciore e dolori troviamo:

  • impacchi di acqua fredda con decotti di calendula e camomilla - prepara il decotto, lascialo raffreddare e poi imbevi una garza da passare sulle zone da trattare: la calendula rigenera le pelle, mentre la camomilla la calma; in alternativa è possibile ricorrere anche al decotto di lavanda, dal forte potere lenitivo.
  • gel di aloe vera - l'aloe vera ha un eccezionale potere disinfettante e idratante, e può essere tranquillamente utilizzata anche in caso di scottature ed eritemi sul viso; l'importante è utilizzare il gel puro che produce la pianta o optare per una crema naturale a base di aloe, priva di profumi e ingredienti dannosi.
  • olio essenziale di menta e/o di eucalipto - dal potere rinfrescante, sono molto utili per lenire la sensazione di bruciore post scottatura.
  • fette di patate - tra i classici rimedi della nonna troviamo le fette di patate, da applicare direttamente  sulle zone da trattare lasciandole in posa per circa 20/30 minuti; le patate, infatti, aiutano a lenire la sensazione di bruciore e prurito grazie alle loro proprietà antinfiammatorie e decongestionanti.
  • impacchi per il viso con yogurt e cetriolo - dal potere nutriente e rinfrescante, sono ingredienti perfetti per realizzare una crema da lasciar riposare sulla pelle del viso.
  • bagni con bicarbonato e farina di avena - il bicarbonato è un noto disinfettante naturale, mentre la farina di avena ha capacità lenitive, idratanti ed emollienti, così da nutrire la pelle e aiutare ad impedire la desquamazione.

Altri suggerimenti e consigli utili

  • Soprattutto nelle prime settimane, rispetta i tempi di esposizione, prendendo il sole in maniera graduale, proteggendoti adeguatamente e utilizzando filtri solari con SPF 50.
  • Evita l’eccessiva esposizione al sole - i raggi UV sono meno forti prima delle 10 di mattina e dopo le ore 15: evita quindi di esporti al sole nelle ore più calde.
  • Indossa indumenti protettivi e occhiali da sole con protezione dai raggi UV se non puoi evitare l'esposizione al sole.
  • Usa schermi solari con SPF adeguato, da applicare 30 minuti prima dell’esposizione al sole e da riapplicare dopo aver nuotato o sudato e ogni 2 ore durante l’esposizione al sole
  • Bevi molti liquidi, per consentire un’idratazione profonda anche dall’interno del corpo.
  • Applica una protezione solare anche in città, ogni volta che esci di casa.
  • In caso di scottatura, prediligi abiti morbidi in tessuti traspiranti, come il lino e il cotone.
  • In caso di ustione o eritema, rivolgiti immediatamente al tuo medico di fiducia alla comparsa di pus, febbre, brividi, tachicardia, nausea, oppure in caso di ustione molto estesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Raimondo Todaro: "Con Elisa Isoardi sempre più uniti, ma in ospedale con me c’era la mia ex moglie"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento