rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Clitoride

Come fa la clitoride a generare l'orgasmo: lo svela uno studio

Un gruppo di ricerca ha contato per la prima volta le fibre nervose di questo organo e spiegato come queste danno origine al piacere

Il piacere femminile è ancora oggi avvolto da un alone di mistero. Questo perché, a differenza del pene, l'organo sessuale femminile è stato poco indagato dalla scienza medica nel corso della storia, portando a un significativo divario di conoscenze nel campo della salute sessuale. A giocare un ruolo fondamentale nella genesi dell’eccitazione femminile è la stimolazione della clitoride, un organo genitale apparentemente piccolo, ma caratterizzato da una struttura nervosa complessa e altamente specializzata. Quei pochi studi condotti sino ad oggi hanno mostrato che durante l'eccitazione sessuale si verifica un aumento della lubrificazione vaginale (considerata il corrispondente dell'erezione nell’uomo) e una congestione dei vasi sanguigni (di cui è ricchissima la parete della vagina) e dei corpi cavernosi che portano ad un aumento della lunghezza e della grandezza della clitoride.

Ora una nuova ricerca guidata dalla Oregon Health & Science University (USA), ha esaminato per la prima volta il tessuto nervoso della clitoride e scoperto che questo organo - l'unico del corpo umano che esiste con il solo scopo di procurare piacere - ha più di 10.000 fibre nervose (sino ad ora si credeva ne avesse 8.000, tuttavia la stima si basa su studi su animali). I risultati della ricerca sono stati presentati al meeting scientifico congiunto della Sexual Medicine Society of North America e della International Society for Sexual Medicine.

L’anatomia della clitoride

La clitoride è un organo situato nella parte superiore e anteriore della vulva (nel punto di unione delle piccole labbra), e costituito da fasci di sottili fibre nervose, note come assoni. Questi ultimi trasportano gli impulsi elettrici tra il cervello e il resto del corpo, e consentono alle persone di sentire e rispondere a stimoli esterni, come il tocco. Ora, noi conosciamo solo la parte esterna del clitoride - il glande (parte terminale altamente sensibile) -, ma la gran parte di questo organo è all'interno del corpo. Sotto la superficie si trova il nervo dorsale del clitoride, responsabile del piacere. Si tratta del principale prolungamento del nervo pudendo (presente anche sul dorso del pene per innervare il corpo cavernoso e il glande), ed è costituito da due strutture simmetriche, simili a tubi, che viaggiano sul dorso della clitoride e terminano nel glande, e sono responsabili della 'erezione' di questo organo.

Orgasmo femminile, uno studio svela il mistero dello "squirting"

Lo studio

Per esaminare l'innervazione della clitoride, i ricercatori hanno prelevato una porzione di questa da sette volontari transgender durante la falloplastica, intervento che prevede la costruzione del pene nelle donne che vogliono cambiare sesso. Per consentire ai pazienti di provare piacere con il nuovo organo genitale, i chirurghi collegano uno dei due nervi clitoridei dorsali (responsabile del trasporto dei segnali elettrici dal clitoride al cervello) a un nervo sensoriale nel fallo.

Durante l'operazione, i chirurghi hanno prima tagliato e poi esaminato una porzione di cinque millimetri del nervo dorsale della clitoride di ciascun paziente. Dopo aver colorato e ingrandito questi tessuti di 1.000 volte al microscopio, hanno utilizzato un software di analisi delle immagini per contare le singole fibre nervose presenti in ciascun campione.

La differenza tra vagina e vulva: quali sono gli organi interni ed esterni (che pochi conoscono) 

La clitoride ha più di 10 mila fibre nervose

Analizzando i tessuti, i ricercatori hanno scoperto che il numero di terminazioni nervose nel nervo dorsale della clitoride variava da 4.926 a 5.543, con una media di 5.140. Poiché la clitoride contiene, come abbiamo visto, due nervi dorsali simmetrici, i ricercatori hanno moltiplicato queste cifre per due per ottenere un numero finale di 10.281 fibre nervose. Inoltre, poiché la clitoride contiene altri nervi più piccoli, oltre ai due nervi dorsali, è probabile che il numero totale di terminazioni nervose sia addirittura superiore a quello identificato dai ricercatori.

"È sorprendente pensare che più di 10.000 fibre nervose siano concentrate in qualcosa di così piccolo come la clitoride", ha spiegato l'autore dello studio Blair Peters, professore presso la OHSU School of Medicine e chirurgo plastico specializzato in cure che affermano il genere nell'ambito del programma OHSU Transgender Health Program. “È ancora più sorprendente - ha continuato Peters - quando si confronta la clitoride con altre strutture più grandi del corpo umano. Il nervo mediano, ad esempio, che attraversa il polso e la mano ed è coinvolto nella sindrome del tunnel carpale, è noto per avere un'elevata densità di fibre nervose. Tuttavia, sebbene la mano sia molto più grande della clitoride, il nervo mediano contiene meno del doppio delle fibre nervose che sono presenti nella clitoride”.

Prospettive future di ricerca

I risultati di questo studio miglioreranno le procedure della falloplastica, aiutando i chirurghi a selezione meglio le terminazioni nervose da collegare al pene. Non solo, una migliore comprensione della clitoride ridurrà anche i danni a nervi accidentali durante altri interventi di chirurgia vaginale, migliorando la funzione sessuale e ottimizzando gli esiti sensoriali nella chirurgia genitale di affermazione del genere.

Dopo questo studio, Peters ha affermato che ne avvierà un altro per contare le fibre nervose del glande, parte terminale del pene che induce il piacere. "Questa conoscenza - ha concluso il ricercatore - potrebbe migliorare la costruzione della clitoride negli interventi chirurgici di riassegnazione del genere nei pazienti transfemminili e anche aiutare i medici a comprendere meglio le strutture nervose comparabili tra clitoride e pene".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come fa la clitoride a generare l'orgasmo: lo svela uno studio

Today è in caricamento