Giardinaggio

I consigli per coltivare le piante aromatiche e arricchire i piatti

Le piante aromatiche non possono mancare in cucina, riescono a rendere speciale ogni piatto, anche quello più semplice. Con la bella stagione è facile farle crescere. Ecco alcuni consigli per avere un piccolo orto a portata di mano

Le erbe aromatiche fanno parte della cucina e non possono mancare in estate. Bisognose di poche cure, l’estate è la stagione adatta per farle crescere. Sia in un giardino o in un piccolo balcone riservare un angoletto a queste piante è d’obbligo.

Vediamo i consigli per coltivarle.

La prima cosa da sapere è che hanno bisogno di luce e poca acqua, quindi è importante scegliere il posto giusto dove posizionarle. L’ideale è il davanzale se si hanno balconi o in un luogo a mezz’ombra per quanto riguarda il giardino o la terrazza, perchè meglio evitare la luce diretta.

I vasi perfetti sono quelli chiari, perchè quelli scuri attirano i raggi e possono surriscaldare la terra.

Vediamo come coltivare le principali piante aromatiche.

Rosmarino. L’ambiente ideale è quello temperato in un terreno che non crei ristagni. Meglio potarlo ogni anno, in modo da eliminare i rami vecchi e le erbacce. In autunno meglio concimarla.

Menta. La pianta si adatta a diversi tipi di clima, ma predilige zone con estati calde e primavere fresche. Meglio posizionarla nelle zone e mezz’ombra ed è meglio annaffiarla nel corso di estati particolarmente secche.

Timo. Presente in tutta la penisola ai adatta ad ogni suolo, ma preferisce il caldo al freddo. Quindi in inverno meglio metterla al riparo in una serra. L’unica attenzione è quella di togliere le erbacce che crescono attorno alla pianta.

Origano. Si adatta ad ogni suolo, ma ha bisogno della luce diretta e dell’irrigazione soprattutto in estate. Per far si che rimanga rigogliosa, non si deve dimenticare la concimazione in autunno e la rimozione delle erbacce.

Salvia. Anche se preferisce la luce diretta, non è adatta a temperature eccessivamente alte o basse. Non ha bisogno di molta acqua, meglio innaffiarla se le piogge sono state scarse.

Basilico. Predilige il sole e l’acqua, quindi deve essere innaffiato spesso, l’ideale è due volte al giorno, la mattina e la sera, senza lasciare ristagni altrimenti le radici marciranno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora non vi resta che coltivare le vostre piante aromatiche e impreziosire i vostri piatti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

Torna su
Today è in caricamento