Cibo

Cosa mangiare sotto l'ombrellone: cibi da spiaggia

Il pranzo a sacco per il mare, piccoli suggerimenti su cosa portare in spiaggia e cosa consumare mangiando con gusto senza appesantirsi

E’ arrivata la bella stagione e con essa il caldo, e quando quest’ultimo non da tregua cosa possiamo fare se non fuggire al mare? Per chi vuole evitare i costosi e affollatissimi lidi italiani, le spiagge libere sono la soluzione ideale per godersi un po’ di relax. Tuttavia, non basta essere tipi da spiaggia, servono senso pratico e un’ottima organizzazione, soprattutto se si sceglie di passare l’intera giornata fuori e di mangiare in spiaggia con la famiglia o gli amici.

Scopriamo insieme, allora, quali sono i cibi da spiaggia e quali le buone regole di salute per evitare di appesantirsi sotto il sole.

Le ore più calde della giornata, comprese tra le 12 e le 16 sarebbero da evitare, soprattutto se ci sono dei bambini, ma per chi decide di rimanere in spiaggia per non perdere nemmeno un minuto e godersi il mare, esistono alcuni consigli per un pranzo bilanciato anche in spiaggia, gustoso e senza dimenticarsi l’ombrellone per ristorarsi all’ombra.

Portarsi il cibo da casa, evitando di andare al bar, permette di risparmiare e di mangiare in maniera più sana. L’importante è dividere bene i cibi in vaschette, conservandoli in un’apposita borsa frigo munita di quelle mattonelle refrigeranti.

É fondamentale dissetarsi frequentemente e, quindi, non dimenticare di portare abbondante acqua con sé in spiaggia. Vanno bene e sono anche di gran moda i centrifugati di frutta o verdura o magari qualche infuso freddo come the verde o un infuso di karkadè, mentre sono sconsigliate tutte le bevande zuccherine o a base di caffeina, perché aumentano la sete e quindi la sudorazione.

Per chi vuole fermarsi a mangiare in spiaggia le regole fondamentali sono: non appesantirsi, fare attenzione ai colpi di sole e aspettare prima di fare il bagno in mare.

Per quanto riguarda la prima regola sono consigliati come riso, cous cous, quinoa o farro conditi con verdure, ottimi per un pranzo leggero sotto l’ombrellone, così come si può scegliere tra le tante ricette per la pasta fredda, ideale per mangiare in spiaggia. 

È vero che il pranzo non deve essere veloce, tuttavia al mare è bene evitare pasti troppo impegnativi, quindi fritti, pasta calde, timballi, fettine di carne, pizze o crescioni non sono l’ideale perché appesantiscono tanto. Per un piatto unico e ben equilibrato dal punto di vista nutrizionale, bastano un po’ di prosciutto, di tonno o mozzarella in aggiunta alle verdure per condire pasta e cereali.

E poi ci sono le insalatone, che anche se poco adatte da trasportare e conservare in spiaggia, possono essere una buona idea fresca e veloce. Altra cosa buona e pratica per cui optare è frutta e verdura estiva da sbucciare al momento oppure da portarsi dietro in contenitori, già tagliati a cubetti come cetrioli o anguria. Tra la verdure sono consigliate anche lattuga, verza, carote, zucchine e fagiolini, mentre per la frutta d’estate c’è l’imbarazzo della scelta: albicocche, pesche, melone, prugne.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il concorso “per tutti” (o quasi): 616 posti a tempo indeterminato, basta la licenza media

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • Sciopero dei benzinai: per due giorni "senza" stazioni di servizio

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 10 ottobre 2019: i numeri vincenti

Torna su
Today è in caricamento