Natale

Cosa fare da soli a Natale: trascorrere le festività coccolandosi

Anche se può sembrare malinconico e triste, passare le festività da soli permette di svolgere tante attività per le quali non si ha mai il tempo necessario

Trascorrere le festività con parenti e amici è la tradizione, come fare il regalo anche a quella zia non ti è mai andata a genio. A volte per strane coincidenze, partenze improvvise o semplicemente per scelta, capita  di passare il Natale non accompagnati. Nonostante possa sembrare una situazione triste, poichè in collisione con i classici valori natalizi della condivisione e dello stare insieme, esistono persone che amano passare le festività dedicandosi a sè stessi. 

Chi sceglie di passare il Natale con sè stesso, non deve essere associato a tutti i costi a un grinch; durante l'anno la vita quotidiana si organizza secondo ritmi frenetici, vuoi per il lavoro, vuoi per le dimensioni di alcune città che ci impediscono di far combaciare i nostri impegni con tempi e distanze. Questo periodo di festa e vacanze sembra essere il momento giusto per rispolverare la Wish list delle cose che amiamo fare.

Dormire. Senza sveglie e preparativi pressanti per pranzi natalizi o cenoni, dormendo tutto il tempo che vogliamo. Questa potrebbe essere la soluzione per chi non ha mai il tempo per svegliarsi e fare colazione con la cena, mettersi a cucinare un piatto speciale a qualsiasi ora del giorno e restare in pigiama tutto il dì passando dal letto al divano e viceversa. Sicuramente alla fine delle ferie ne uscirete rigenerati e pronti per affrontare il nuovo anno con le energie necessarie.

Organizzare un viaggio. Chi di noi non ha nel cuore un posto speciale dove sarebbe sempre voluto andare e non ha mai trovato il compagno di viaggio giusto? Il periodo natalizio è il momento per fare questo viaggio: partire da soli è divertente e permette di conoscere tante persone e visitare luoghi secondo i propri tempi. Per i meno temerari, si può scegliere di partire con un'organizzazione, in modo da avere già il proprio gruppo alla partenza.

Visitare la propria città. Il 25 dicembre all'ora di pranzo, la maggior parte delle persone sarà seduta intorno a un tavolo; dunque, quale momento migliore per visitare la propria città senza traffico, caos e con un silenzio quasi poetico? Lo spirito natalizo di certo non mancherà, tra le tante luci che decorano le città questo periodo, permettendovi di regalarvi un momento magico per voi stessi.

Aiutare gli altri. La notte di Natale, non siete gli unici a essere soli, c'è qualcuno che resta ai margini, che è spesso da solo e che cerca un pasto caldo per passare almeno questa notte in compagnia, con calore umano e un sorriso in più. Sono tante le organizzazioni e onlus che in questi giorni cercano di proporre soluzioni in mense e parrocchie, e non ci sono mai abbastanza mani. Scegliere di essere un volontario per i giorni di Natale, permetterà anche a voi di sentirvi meno soli, ma soprattutto di scaldarvi il cuore con un gesto che racchiude il vero spirito natalizio: essere gentili e aiutare il prossimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • La moglie di Piero Pelù rivela: "Mi ha sposata perché aveva strizza"

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento