Gialli

Tutta la verità su Ruth Malone, la nostra recensione

Tutta la verità su Ruth Malone, ambiento nell'America degli anni '60, è un thriller che si ispira ad una storia realmente accaduta e che vi lascerà con il fiato sospeso fino all'ultima pagina

Tutta la verità su Ruth Malone è il primo romanzo della scrittrice inglese Emma Flint e si ispira ad una storia realmente accaduta. Il caso di cronaca avvenuto nell’America del 1965 ha come protagonista Alice Crimmins una madre di due bambini accusata di averli uccisi.

Nel libro molti personaggi ricalcano le fattezze dei protagonisti della storia reale. Il romanzo è ambientato nella New York degli anni ‘60, per la precisione siamo nel 1965 e Ruth Malone è una giovane madre, divorziata che non passa di certo inosservata.

I capelli rossi cotonati, gli abiti alla moda e la sigaretta tra le labbra, non piacciono alle vicine, sempre pronte a criticarla. Ruth ama uscire, bere e ha deciso di allontanare il marito da casa. Nonostante l’apparenza le vicine non conoscono la verità, non sanno che Ruth dietro quest’aria svagata fa due lavori per mantenere e dare da mangiare ai suoi bambini.

Cindy e Frank Jr. sono tutto per lei, farebbe di tutto per proteggerli e ci riesce fino ad un certo punto. Una mattina non trova più i suoi piccoli nel letto. La polizia arrivata sul posto nota subito che il racconto della donna non coincide con quanto trovato in casa.

Bottiglie di bourbon vuote, bigliettini d’amore di diversi uomini conservati gelosamente in una valigetta sotto il letto, fanno ricadere sulla donna l’ombra del sospetto. Ruth si trova isolata e si rende conto che l’opinione pubblica l’ha già condannata. Per molti lei non è una madre adeguata perché libera rispetto ai comportamenti ritenuti consoni in quegli anni. Inoltre, è troppo bella per essere una brava madre.

L’unico a credere alla sua innocenza è Pete Wonicke, giornalista in cerca di uno scoop. Mentre Ruth non sa nulla dell’uomo, il ragazzo sa tutto di lei. Il giovane la osserva, segue i suoi spostamenti e tiene d'occhio le sue reazioni considerate troppo fredde per una mamma che ha perso i figli. Nonostante questo, Pete è l’unico che le crede. Solo lui combatterà per lei e per affermare a gran voce la sua innocenza.

Il romanzo è un thriller in cui il pathos aumenta man mano che il racconto avanza. Nonostante la storia sia impegnativa, la scrittura dell’autrice è scorrevole e riesce a scatenare in noi sentimenti contrastanti, tra l’antipatia per una donna che non sembra avere sentimenti e il coinvolgimento per una madre che improvvisamente si trova a doversi difendere contro tutto e tutti, nonostante la grave perdita.

Il libro è un giallo per eccellenza, nonostante sia raccontato magistralmente, riesce a far riflettere su quanto possono essere difficili i pregiudizi. Ruth vive in una società che si aspetta una madre distrutta, disperata e non ammette altri modi di manifestare il dolore.

Ultime guide all'acquisto

Le Guide Popolari

  • Come cuocere le castagne: i consigli e gli accessori

  • Le sneakers da uomo perfette per ogni look

  • Le migliori macchine per un caffè come fatto al bar: la nostra classifica

  • Termostati smart: come risparmiare sul riscaldamento

  • Le friggitrici moderne per ricette sane e gustose

  • I migliori rasoi da barba

  • Auricolari senza fili: i migliori modelli low cost a partire da 14 euro

  • Gli stivali per affrontare al caldo e al sicuro il freddo autunnale


Potrebbe interessarti

Torna su
Today è in caricamento