rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Computer e Tablet
MENU
Computer e Tablet

Safer Internet Day: 5 consigli per la tutela dei più piccoli

Da Kingston 5 consigli per una migliore sicurezza online dei più giovani

Oggi si celebrerà la diciannovesima edizione del “Safer Internet Day”, una giornata internazionale dedicata ad un utilizzo più sicuro e responsabile della tecnologia online e degli smartphone.

Impossibile, dunque, non concentrarsi sulla sicurezza online anche dei più piccoli, con l’obiettivo di mettere in guardia i giovani utenti e i loro genitori sui pericoli quotidiani che possono derivare dalla navigazione web.

Kingston FURY, la divisione gaming di Kingston Technology Company, promuove un uso responsabile dei videogiochi e della rete, suggerendo 5 consigli per una migliore sicurezza online dei più giovani:

1. Attivare l’opzione “parental control” sui vari dispositivi utilizzati dai più piccoli. Si tratta di un sistema che permette la creazione di più profili utente a cui si potranno dare diverse autorizzazioni e/o limitazioni, con diversi accessi ad Internet, video e App. 

2. Stabilire regole e limiti, indicando ai ragazzi un tempo massimo da trascorrere online e stabilire in anticipo cosa possono fare e cosa no. Concordando un regolamento si permette ai bambini di trascorrere un po’ del loro tempo libero su Internet, ma senza tralasciare le altre attività.

3. Fare attenzione anche ai social e le chat. I social ormai sono diventati un vero e proprio mezzo di intrattenimento. Si passa dai social per scambiarsi consigli, notizie, suggerimenti e molto altro, ma bisogna fare attenzione perché involontariamente i bambini potrebbero condividere informazioni personali che è invece bene restino private.

4. Condividere la fruizione di contenuti. Essere partecipi nel gioco dei bambini, anche a quello online, è un ottimo modo per poterli guidare e supportare verso una fruizione più sicura e consapevole. 

5. Controllare le classificazioni per età. Le classificazioni fornite con giochi, app e social network sono una buona guida per capire qual è il target idoneo di riferimento. La classificazione dei videogiochi in base all’età infatti, è sicuramente uno tra gli strumenti più utili per garantire una maggiore sicurezza ai bambini. Diventa fondamentale per un genitore dunque, comprendere le classificazioni assegnate secondo standard europei (PEGI), così da essere sicuri che il proprio figlio non imbatta in contenuti inadatti o sconsigliati. Il Pan European Game Information (PEGI) è il metodo di classificazione dei videogiochi in base all'età: si va da PEGI 3 per un videogioco adatto a tutti, a PEGI 18 per titoli riservati ai maggiorenni.

I migliori tablet per studenti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Safer Internet Day: 5 consigli per la tutela dei più piccoli

Today è in caricamento