Telefonia e Wearable

Fairphone 3: lo smartphone etico facile da riparare

Arriva la terza generazione del cellulare modulare, ecosostenibile e che non sfrutta i lavoratori

Fairphone è un progetto nato nei Paesi Bassi nel marzo 2011 con lo scopo di realizzare uno smartphone che non usasse materiali come stagno e tungsteno provenienti da zone di guerra e non prodotto dallo sfruttamento dei lavoratori.

Un cellulare, inoltre, facile da riparare, arrivato ora alla terza generazione. 

Il Fairphone 3 utilizza, infatti, un’architettura modulare che consente direttamente all’utente di sostituire le eventuali parti danneggiate. Inoltre è realizzato in plastica e rame riciclati, con il retro semitrasparente che lascia intravedere le componenti interne.

Di seguito le specifiche tecniche del Fairphone 3:

-Display: da 5,65 pollici con risoluzione Full HD+ in formato 18:9
-Processore: Qualcomm Snapdragon 632
-Memoria: 4 GB di RAM e 64 GB di archiviazione interna, espandibili via microSD
-Fotocamera posteriore singola da 12 MP 
-Fotocamera anteriore da 8 MP 
-Batteria da 3.000 mAh con supporto alla ricarica rapida Quickcharge 3.0
-Connettività: Wi-Fi dual-band, Bluetooth 5, NFC, Dual Nano SIM, LTE
-Sistema operativo: Android 9 Pie
-Altro: sensore per il riconoscimento delle impronte digitali sul retro, jack cuffie, porta USB-C

Il Fairphone è disponibile in preordine sul sito ufficiale dell’azienda al prezzo di 450 euro, con le consegne previste da inizio ottobre. La confezione include, oltre allo smartphone, anche un mini cacciavite per la sostituzione delle varie parti ed una custodia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Rompe il finestrino per rubare: nell'auto trova un vero tesoro

  • Concorsi, arriva la “raffica” di bandi: 2.600 nuove assunzioni 

Torna su
Today è in caricamento