rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Video e Audio
MENU
Video e Audio

Recensione Apple AirPods 3: la nuova generazione degli auricolari più famosi al mondo

La nostra prova completa dei nuovi auricolari senza fili di Apple, con un’elevata qualità audio, una maggiore autonomia e un design rinnovato

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta dei nuovi prodotti di Apple e dopo le recensioni di iPhone 13 Pro e Apple Watch 7, proviamo oggi le AirPods 3.

Si tratta dell’ultima generazione degli auricolari wireless più famosi al mondo, ora con una qualità audio migliorata, una maggiore autonomia e un design rinnovato.

Analizziamo, quindi, nel dettaglio tutte le caratteristiche e le prestazioni delle nuove Apple AirPods 3.

Apple AirPods 3: design e controlli

Le AirPods 3 si presentano con un nuovo design chiaramente ispirato a quello delle AirPods Pro, ma senza gommino in-ear. Troviamo, infatti, uno stelo del 33% più corto del precedente modello ed un corpo più arrotondato in plastica bianca con elementi in nero e metallizzati. 

Anche la custodia di ricarica riprende le linee di quella delle Pro, con dimensioni leggermente inferiori.

Proseguiamo con le dimensioni delle AirPods 3: altezza di 30,79 mm, larghezza di 18,26 mm, profondità di 19,21 mm ed un peso di  4,28 g. Passiamo alla custodia: altezza di 46,40 mm, larghezza di 54,40 mm, profondità di 21,38 mm ed un peso di 37,91 g.

Le AirPods 3 ereditano dalle sorelle maggiori anche i controlli. Basterà infatti premere sullo stelo per ascoltare un brano, metterlo in pausa o rispondere a una chiamata; premendo due volte si passa al brano successivo e con tre pressioni si tornerà al brano precedente; infine con una pressione prolungata si attiva Siri.

Assenti, purtroppo, i controlli del volume integrati nelle cuffie. 

Ricordiamo anche il comando vocale “Ehi Siri” per chiedere di ascoltare un brano, fare una chiamata, ricevere indicazioni stradali e altro ancora.

Proseguiamo con la custodia dotata di led di stato frontale e pulsante sul retro per l’accoppiamento Bluetooth con dispositivi non realizzati da Apple.

Apple AirPods 3: caratteristiche tecniche

Passiamo ora all’analisi delle caratteristiche tecniche delle AirPods 3: auricolari senza fili Bluetooth 5.0, con design aperto (privo di gommino in-ear), che non isola dall'ambiente circostante.

Cuffie con a bordo un driver ad alta escursione e un amplificatore ad elevata gamma dinamica. Il microfono è rivestito da una rete acustica che permette di ridurre il rumore del vento. Gli AirPods si avvalgono, inoltre, del codec AAC-ELD, che offre qualità della voce ad alta definizione per chiamate FaceTime più nitide e naturali.

I nuovi AirPods usano il chip H1 e l’audio computazionale per offrire la stessa esperienza offerta dagli AirPods Pro e dalle AirPods Max, come l’equalizzazione adattiva e l’audio spaziale, con rilevamento dinamico della posizione della testa.

Scendendo nel dettaglio, i nuovi AirPods usano l’equalizzazione adattiva per regolare il suono in tempo reale in base all'aderenza degli auricolari alle orecchie. Il microfono rivolto verso l’interno rileva il suono e l’equalizzazione adattiva, resa possibile dall’audio computazionale, regola le frequenze basse e medie per compensare quello che potrebbe essere perso in base a come varia l’aderenza degli auricolari nelle orecchie.

Proseguiamo con l’audio spaziale che crea un’esperienza tridimensionale simile all’effetto surround del cinema, posizionando il suono virtualmente ovunque nello spazio; cuffie compatibili anche con Dolby Atmos. Non manca, inoltre, il rilevamento dinamico della posizione della testa che adatta l’audio ai nostri movimenti.

Non dimentichiamo il nuovo sensore di rilevamento della pelle in grado di capire quando gli AirPods 3 vengono indossati e quando vengono messi in tasca o appoggiati su una superficie; sensore in grado di interrompere la musica quando non indossiamo le AirPods e capace di riavviare la riproduzione audio quando torniamo ad utilizzare le cuffie.

Concludiamo con la certificazione IPX4 per la resistenza ai liquidi, anche per la custodia di ricarica.

Apple AirPods 3: configurazione e condivisione

Configurare le AirPods 3 è un’operazione semplicissima; basta avvicinare la custodia di ricarica, con all’interno le cuffie, ad un iPhone, aprire il coperchio e seguire le istruzioni sullo schermo dello smartphone.

Grazie alla configurazione “one-touch”, gli AirPods vengono abbinati automaticamente a tutti i dispositivi Apple dell’utente. Sono, inoltre, utilizzabili anche con dispositivi Bluetooth non di Apple, ma con funzioni limitate.

Ricordiamo anche il passaggio automatico dell’audio tra i vari dispositivi. Ad esempio, potrai rispondere ad una chiamata sull’iPhone mentre ascolti musica sul Mac.

Infine la Condivisione audio permette di condividere lo streaming audio tra due coppie di AirPods, AirPods Pro o AirPods Max mentre si utilizza iPhone, iPad, iPod touch o Apple TV.

Apple AirPods 3: autonomia e funzione Dov’è

Negli AirPods di terza generazione la batteria dura un’ora in più rispetto alle generazioni precedenti, offrendo fino a sei ore di autonomia in ascolto e fino a quattro ore di autonomia in conversazione. Con appena cinque minuti di ricarica l’utente ottiene circa un'ora di batteria, e con altre quattro ricariche nella custodia l’autonomia in ascolto può arrivare fino a 30 ore

Cuffie con aggancio magnetico per caricabatterie MagSafe, ricaricabili anche con caricabatterie wireless certificati Qi o tramite cavo Lightning. 

Gli AirPods 3 ora fanno parte della rete di Dov’è composta da centinaia di milioni di iPhone, iPad e Mac in tutto il mondo. E’, quindi, possibile localizzarli nell’app Dov’è e con la modalità Smarrito, e ricevere avvisi e notifiche sonore in caso di separazione.

Apple AirPods 3: esperienza d’uso, prestazioni e prezzo

Concludiamo la recensione delle Apple AirPods 3 con l'analisi delle prestazioni: ottima la qualità generale con un audio potente e di qualità. Iniziamo dai bassi: profondi, decisi e mai preponderanti sulle altre frequenze. Passiamo agli alti dettagliati, con medi morbidi e voci naturali.

Ottimo l’audio in chiamata anche in ambienti rumorosi. 

Positiva la valutazione sull'audio spaziale in particolare con film e serie TV dotate di traccia multicanale. Audio spaziale che amplia la scena sonora rendendola più realistica ed immersiva. Grazie all’audio spaziale e al rilevamento dinamico della posizione della testa, durante le chiamate di gruppo FaceTime la voce sembra provenire direttamente dal punto dello schermo in cui si trova la persona che parla. Inoltre quando si guarda, ad esempio, un film in 5.1 su iPad, l’audio arriverà “virtualmente” sempre dal tablet anche ruotando la testa.
Audio spaziale e rilevamento della posizione della testa disattivabili dal Centro di controllo. 

Giudizio molto positivo sull’ergonomia: cuffie comode e molto leggere, adatte anche ad un uso prolungato; auricolari che risultano abbastanza stabili nell'orecchio.

In definitiva si tratta di cuffie decisamente migliori rispetto al vecchio modello sotto tutti i punti di vista: migliori prestazioni audio, maggiore autonomia e stabilità nelle orecchie e nuove funzioni. 
Le AirPods 3 si differenziano dalle Pro per una maggiore autonomia, per la mancanza della funzione di soppressione dei rumori e per l’assenza dei gommini in-ear che consentono una migliore stabilità ed un elevato isolamento ambientale.

Concludiamo con il prezzo di listino delle Apple AirPods Pro pari a 199 euro

Scopri di più su Amazon a 195 euro (acquistabili anche a rate)

Black Friday: le ultime offerte su smartphone, telecamere, TV, cuffie e tanto altro

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recensione Apple AirPods 3: la nuova generazione degli auricolari più famosi al mondo

Today è in caricamento