Venerdì, 7 Maggio 2021
Video e Audio
MENU

Recensione Soundbar Teufel Cinebar 11: ottima qualità in poco spazio

In prova una completa e sottile soundbar accompagnata da un compatto subwoofer wireless e da due speaker surround senza fili opzionali

Dopo la presentazione delle interessanti cuffie Supreme In, torniamo oggi ad occuparci di Teufel con la recensione della nuova soundbar Teufel Cinebar 11.

Set disponibile in bianco o nero e acquistabile in due diverse varianti: Cinebar 11 2.1, oggetto della nostra prova, che comprende la sottile soundbar ed il subwoofer wireless T6; è inoltre, disponibile la variante Cinebar 11 Surround 4.1 che include anche i due speaker posteriori Effekt senza fili (è richiesta solo l'alimentazione elettrica).

Analizziamo, quindi, nel dettaglio tutte le caratteristiche del set Teufel Cinebar 11 2.1.

Teufel Cinebar 11: analisi del design

La Cinebar 11 si presenta con forme eleganti e curate. Soundbar molto sottile che può essere facilmente posizionata sotto o davanti alla nostra TV.

Decisamente buona la qualità costruttiva con una scocca in plastica opaca ben realizzata ed un griglia anteriore in metallo.

Non dimentichiamo i comandi touch presenti sul lato superiore (alimentazione, selezione sorgenti, controllo volume, navigazione menù, gestione tracce audio) e le dimensioni pari a 94,80 x 6,00 x 8,30 cm, per un peso di 1,81 Kg.

Cinebar 11 installabile facilmente anche a parete grazie al supporto integrato e dotata, inoltre, di un ampio display sempre ben visibile e con luminosità regolabile.

Come già detto in precedenza, la soundbar è accompagnata dal nuovo subwoofer wireless T6 che richiede, quindi, solo l'alimentazione dalla rete elettrica (si accende e si spegne automaticamente).

Subwoofer in MDF con rivestimento opaco, ben costruito, installabile in orizzontale o in verticale. Ricordiamo anche il suo spessore ridotto che consente un facile posizionamento, ad esempio, sotto il divano. Subwoofer con dimensioni di 12 x 42 x 42 cm, con un peso di 7,66 kg.

Infine non dimentichiamo il telecomando in dotazione, completo e ben realizzato, e la confezione che include anche i piedini adesivi per il sub ed il manuale in lingua inglese per la Cinebar 11 ed anche in italiano per il T6.

Teufel Cinebar 11: caratteristiche tecniche

Occupiamoci ora delle specifiche tecniche della Cinebar 11; un sistema a 2 vie (box chiuso) che ospita al suo interno 2 tweeter da 20 mm e 6 speaker midrange da 44 mm, con un range di frequenza complessivo da 33 a 20.000 Hz e amplificazione in Classe D.

Passiamo alle connessioni, presenti in due diversi vani, dove troviamo l'ingresso per l'alimentatore esterno, la presa per jack da 3,5 mm, un ingresso digitale ottico, una HDMI 2.0a (ARC, CEC?) ed un ulteriore ingresso HDMI 2.0a.

Ricordiamo, inoltre, la compatibilità con i formati DTS, Dolby Digital e Dolby Pro Logic II, 4K Pass-Through, HDR, Dolby Vision, 3D e HDCP 2.2.

Cinebar dotata anche di Bluetooth 5.0, con il supporto del codec aptX per un'ottimale trasmissione del segnale audio.

Concludiamo con la potenza complessiva pari a 150 Watt.

Analizziamo ora le caratteristiche del T6 con woofer laterale da 165 mm, bass reflex, range di frequenza da 31 a 200 Hz, amplificazione in Classe D e potenza di 60 Watt.

T6 dotato al posteriore di una piccola manopola per la regolazione del volume dei bassi e di un selettore per la gestione del posizionamento del subwoofer (installazione libera, in un angolo o sotto un mobile).

Teufel Cinebar 11: impostazioni disponibili

Esaminiamo ora il menù, in inglese o tedesco, accessibile tramite il display della Cinebar 11.

Partiamo dalla tecnologia Dynamore sviluppata da Teufel che consente di allargare virtualmente il fronte sonoro oltre le reali dimensioni della cassa.

Non mancano numerose impostazioni in grado di soddisfare anche l'utente più esigente. Oltre alle classiche regolazioni di alti e bassi, troviamo tre diverse modalità di equalizzazione: Normale, Voci e modalità Notte. Tra i vari setting citiamo anche l'impostazione della distanza dall'utente di soundbar e subwoofer e la funzione che consente di mantenere sempre sincronizzati audio e video.

Soundbar Teufel Cinebar 11: installazione e prestazioni

Il set grazie alle dimensioni contenute, può essere facilmente installato in qualsiasi ambiente. Inoltre grazie alla compatibilità con la tecnologia ARC (Audio Return Channel) basta collegare la Cinebar 11 al televisore con un solo cavo HDMI (tutti gli altri dispositivi si possono direttamente collegare alla Tv). Inoltre la soundbar può essere facilmente controllata utilizzando il telecomando del televisore (basta che il televisore supporti HDMI CEC).

Non dimentichiamo il subwoofer che si collega automaticamente alla soundbar in wireless.

Passiamo ora all'analisi delle prestazioni, partendo dall'elevata potenza. Buona la separazione dei canali, con un ampio fronte sonoro.

Audio con alti cristallini e ben definiti e frequenze medie e voci che risultano morbide e naturali. Ottima anche la resa del subwoofer con bassi profondi e netti, mai preponderanti sulle altre frequenze.

Giudizio davvero positivo anche sulla tecnologia Dynamore che consente di allargare virtualmente il fronte sonoro.

Analoga valutazione sul completo telecomando e sul display sempre ben leggibile.

In definitiva la Cinebar è un'ottima soundbar dalle elevate prestazioni e dalle complete caratteristiche, ideale anche per l'ascolto della nostra musica preferita da smartphone grazie al supporto del codec Bluetooth aptX, con un audio privo di ritardi.

Un completo sistema che può essere, inoltre, dotato di speaker posteriori wireless.

Ottimo anche il rapporto qualità/prezzo con il Set Cinebar 11 2.1 acquistabile a 399,99 euro.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recensione Soundbar Teufel Cinebar 11: ottima qualità in poco spazio

Today è in caricamento