Asso di denari

Asso di denari

Dal 18 aprile disponibili i 730 precompilati: online per 30 milioni di contribuenti

Dal 18 aprile si potranno visualizzare online i 730 precompilati che l'Agenzia delle Entrate ha predisposto sulla base di milioni di dati da cui risultano complessivamente 101,8 miliardi di euro di spese agevolabili che danno diritto a sconti fiscale. Ma attenzione, anzitutto, al proprio modello di dichiarazione: 730 o Redditi web Redditi online. L’Agenzia delle Entrate ha a disposizione oltre 800 milioni di dati, cioè di documenti fiscali, in base ai quali è stato formulato il 730 precompilato che il contribuente può accettare così come riceve o modificare, spiegando in quel caso la differenza tra i dati e gli importi che dichiara e quelli in base al quale il fisco aveva predisposto il 730 precompilato.

La maggior parte delle spese agevolabili riguarda la sanità: l’Agenzia delle Entrate dispone di 690 milioni di documenti relativi a spese sanitarie, compresi gli scontrini dei farmaci da banco, per un controvalore di circa 29 miliardi di euro. Altri circa 94 milioni di documenti riguardano premi assicurativi per un valore di 2,7 miliardi;7,6 milioni bonifici per ristrutturazioni, arredo e risparmio energetico per un valore di 27,8 miliardi; oltre 8 milioni di interessi passivi sui mutui contratti dagli italiani per 10 miliardi; circa 5,6 milioni di dati sono relativi a ristrutturazioni condominiali comunicati dagli amministratori di condominio (valore totale 3,8 miliardi). Ci sono poi, new entry 2017, quasi 4,5 milioni di dati relativi a contributi previdenziali per 18 miliardi di valore. Tra gli altri dati precaricati dal fisco ci saranno anche, in ordine di frequenza, quelli relativi alla previdenza complementare (4.051.405 di dati per 5,2 miliardi), le spese universitarie (3.421.065 di dati per 2,7 miliardi), i contributi per i lavoratori domestici (3.335.933 di dati per 700 milioni), le spese funebri (629.244 per 1,5 miliardi) e i rimborsi delle spese universitarie comunicati per la prima volta dagli enti per il diritto allo studio (36.369 per 7 milioni).

I dati del 730 precompilato potranno essere cambiati dal 2 maggio al 24 luglio se si ritiene che qualcosa vada corretto, altrimenti potranno essere accettati senza alcuna modifica o integrazione, accettando così di pagare gli importi calcolati e presentati dall’amministrazione fiscale con lo stesso 730 precompilato. Il 730 può essere visualizzato sul sito dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it entrando nell’area riservata inserendo il nome utente, la password e il pin dei servizi online dell’Agenzia. Anche quest’anno è possibile accedere direttamente on line alla propria dichiarazione precompilata non solo con le credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, ma anche con il Pin rilasciato dall’Inps, tramite il Sistema pubblico per l’identità digitale (Spid) e con le credenziali di tipo dispositivo rilasciate dal Sistema Informativo di gestione e amministrazione del personale della pubblica amministrazione (NoiPA). Infine, i contribuenti possono accedere alla dichiarazione precompilata utilizzando la Carta Nazionale dei Servizi.

Quest'anno, oltre a visualizzare, accettare, modificare, integrare e inviare la dichiarazione precompilata 2017, è possibile consultare e se necessario correggere la dichiarazione precompilata 2016, purché sia stata inviata tramite l'applicazione web. Per le eventuali modifiche della dichiarazione precompilata 2016 i contribuenti dovranno utilizzare il modello Unico 2016 integrativo, disponibile online.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Asso di denari

" Un po' come la legge di gravità e le leggi della fisica in generale, l'economia ci appare spesso come un limite, una gabbia, tanto che qualcuno l'ha anche definita ""la scienza triste"". Ma per l'economia, come per la fisica, il manto di grigiore che l'avvolge davanti agli occhi dell'ordinary man, l'uomo qualunque, può essere squarciato e regalare l'immensa sorpresa di un universo tutto da scoprire, dove non esistono solo vincoli ma anche opportunità. Così come, pur senza essere un angelo e senza avere ali, scoprendo le leggi della fisica l'uomo ha sfruttato l'opportunità di riuscire a volare, così - ed è quello che ci prefiggiamo con questo blog - affrontando l'economia senza timori, ciascuno può provare a divenire un asso. Non un asso dell'aviazione ma un asso di denari "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento