Venerdì, 7 Maggio 2021
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Col 730 arriveranno rimborsi ai contribuenti per 9,5 miliardi di euro

Con la presentazione del 730 al fisco da lunedì 16 aprile, c’è anche chi, tra gli oltre 20 milioni di contribuenti italiani, otterrà un rimborso secondo le prime stime che sono state elaborate dall’Ufficio studi della Cgia di Mestre.

I rimborsi fiscali ammonteranno ad almeno 9,5 miliardi di euro: il rimborso medio che il fisco erogherà a ciascun dipendente, attraverso il proprio datore di lavoro, sarà attorno ai 900 euro, mentre l’importo medio che l’Inps restituirà a ciascun pensionato si aggirerà sugli 800 euro.

I rimborsi interesseranno anzitutto i contribuenti della Basilicata (61,6% del totale dei dipendenti e pensionati residenti in questa Regione) e, a seguire, quelli della Puglia (61,2%) e del Molise (61%). Interesseranno invece molto meno i contribuenti della Sardegna (49,5%), della provincia autonoma di Bolzano (48,2%) e della Campania (46,4%). La media nazionale si è attestata al 55,7%.

I rimborsi a dipendenti riguarderanno anzitutto spese sanitarie (9,9 milioni le istanze presentate, lo sconto fiscale medio è di 150 euro pro capite), e poi le ristrutturazioni edilizie (oltree 4,3 milioni di casi, per un rimborso medio di 640 euro) e le spese assicurative (poco meno di 3,5 milioni le richieste pervenute da dipendenti , per una somma media di 51 euro pro capite).

Anche ai pensionati saranno rimborsate anzitutto spese sanitarie oltre 7 milioni le richieste, il rimborso medio pro capite è di 186 euro), ma ci sono anche 3,8 milioni di richieste relative a ristrutturazioni edilizie (520 euro medio di rimborso) e poco più di 1 milione di istanze che riguardano spese assicurative (per un importo medio di 49 euro).

Si parla di
Sullo stesso argomento

Col 730 arriveranno rimborsi ai contribuenti per 9,5 miliardi di euro

Today è in caricamento