Giovedì, 29 Luglio 2021

Moda secondo comparto d’acquisti online: si comprano anzitutto scarpe

Il web è diventato il canale principale per informazioni e acquisti anche nel settore moda, secondo il portale di comparazione dei prezzi online Idealo.

L’e-commerce di “abbigliamento e affini” ha raggiunto i 2,5 miliardi di valore nel 2017, con un incremento del 28% annuo, ed è secondo solo all’elettronica di consumo. Le ricerche online legate alla moda sono cresciute del 48,7% in pochi anni.

L’e-commerce legato alla moda riguarda le donne nel 71,3% dei casi e gli uomini nel 28,7%. Nel dettaglio la passione per la moda online riguarda in primo luogo le donne dai 35 ai 44 anni (per il 29,4% del totale), quelle dai 45 ai 54 (per il 23,7%) e poi le più giovani, dai 25 ai 34 (per il 20,1%).

L’80,2% delle donne cerca e compra moda online tramite smartphone mentre gli uomini usano il mobile solo nel 54% dei casi rimanendo ancora fedeli al computer per il 43,3% delle sessioni.

I “fashion addicted” più attivi online sono nel Lazio (22,8%), e a seguire in Lombardia (17%) e Toscana (all’8,8%). In fondo alla classifica si posizionano invece Trentino-Alto Adige (al 1,2%), Friuli-Venezia Giulia (con lo 0,7%) e Umbria (solo allo 0,2%). A livello macro, la febbre per la moda online è alta soprattutto al nord (43,3%) e al centro (33,9%), mentre cala al sud (15,2%) e nelle isole (7,5%)[1].

Da inizio 2016 il 61,6% delle intenzioni di acquisto s’è focalizzato sull’unisex che comprende accessori, come cappelli, sciarpe, portafogli, cinture, guanti (sono soprattutto le sneakers a richiamare l’attenzione). Tutto ciò che riguarda la moda strettamente femminile raggiunge il 23,2% del totale delle ricerche (tra capi d’abbigliamento formali, casual, ma anche borse, scarpe e intimo), mentre abbigliamento e accessori maschili, totalizzano il 15,2%.

Le donne cercano online anzitutto scarpe (64,7%) e a seguire borse (8,8%) e abbigliamento intimo o casual/per il tempo libero (6,4%); la categoria “moda” in genere (dagli abiti da sera e vestiti alle camicette, dalle giacche alle gonne, dai pantaloni ai tailleur e blazer) raggiunge il 13,5%. Le scarpe sono il prodotto più ricercato anche dagli uomini, fermi però al 47,8%, e tre volte più affascinati rispetto alle donne dal mondo casual (al 16,8%).

Le scelte delle donne pesano quasi 5 volte più di quelle degli uomini: per tutto ciò che riguarda la moda strettamente al femminile i clic delle donne raggiungono il 94,1%, per quanto è unisex il 66,8% e anche per i prodotti per “lui” a scegliere è lei nel 27,1% dei casi.

L’e-commerce di moda è conveniente in diversi momenti dell’anno a seconda del prodotto: per le scarpe da uomo a novembre (possibile risparmio fino al 22%); per le borse e le scarpe da donna a luglio (ribassi tra il 20 e il 30%), per la lingerie a gennaio (fino al 30% in meno). Le sneakers possono arrivare a costare fino al 20% circa in meno a giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Moda secondo comparto d’acquisti online: si comprano anzitutto scarpe

Today è in caricamento