rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022

Dal 2018 servirà un anno di età in più per l’assegno sociale

Novità in arrivo, dall’anno prossimo, per l’assegno sociale, il sussidio economico introdotto in Italia nel 1996 in sostituzione della pensione sociale per chi versi in una condizione economica di difficoltà e faccia domanda del sussidio stesso.  

Dall’1 gennaio 2018 cambieranno i requisiti per l’assegno sociale e salirà di un anno il limite minimo di età per poter fare la richiesta. Il sussidio potrà quindi essere erogato solo alle donne e agli uomini che abbiano compiuto 66 anni e 7 mesi, in presenza degli altri (immutati) requisiti richiesti, vale a dire:

  • stato di difficoltà economica;
  • cittadinanza italiana;
  • iscrizione all’anagrafe del Comune di residenza per i cittadini stranieri comunitari;
  • possesso del permesso di soggiorno CE per stranieri residenti in Italia da lungo periodo (ex carta di soggiorno);
  • residenza stabile e continuativa da almeno 10 anni nel territorio italiano.

L’importo dell’assegno sarà determinato dall’andamento dei prezzi al consumo come rilevato dall’Istat. Per il 2017 il limite di reddito per l’accesso al sussidio è pari ad 5.824,91 euro annui per i non coniugati e di 11.649,82 euro per le persone sposate. L’assegno può essere erogato in forma intera o ridotta. Viene erogato in misura intera a cittadini non coniugati senza alcun reddito e a cittadini coniugati con reddito familiare inferiore all’ammontare annuo dell’assegno; viene invece erogato in misura ridotta a: cittadini non coniugati con un reddito inferiore all’importo annuo dell’assegno e cittadini coniugati con reddito familiare inferiore al doppio dell’importo annuo dell’assegno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Dal 2018 servirà un anno di età in più per l’assegno sociale

Today è in caricamento