rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Cosa è e per chi è previsto l’assegno sociale

Per chi sia in condizioni economiche disagiate, con redditi inferiori alle soglie previste annualmente dalla legge, esiste l’assegno sociale, che dall’1 gennaio 1996, come si legge sul sito dell'Inps, l'assegno sociale ha sostituito la pensione sociale. Ecco come funziona

L’assegno sociale è rivolto a italiani, comunitari ed extracomunitari (i comunitari devono essere iscritti all'anagrafe del comune di residenza e ai gli extracomunitari, i rifugiati e i titolari di protezione sussidiaria devono avere permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo) che abbiano almeno 65 anni e 7 mesi di età, siano in stato di bisogno economico e abbiano residenza effettiva, stabile e continuativa per almeno 10 anni in Italia.

L'importo dell'assegno è pari a 448,07 euro per 13 mensilità e per il 2017 è erogato a chi abbia reddito fino a 5.824,91 euro all'anno (11.649,82 euro se il destinatario è coniugato). Hanno diritto all'assegno in misura intera i soggetti non coniugati che non possiedono alcun reddito e i soggetti coniugati che hanno un reddito familiare inferiore al totale annuo dell'assegno.

L'assegno è corrisposto anche in misura ridotta a chi non è coniugati e ha un reddito inferiore all’ammontare complessivo annuo delle 13 mensilità dell’assegno in misura integrale e a chi è coniugato e ha un reddito familiare compreso tra l'ammontare annuo dell’assegno integrale e il doppio dell'importo annuo dell'assegno.

L'assegno non è soggetto alle trattenute Irpef e viene pagato dal primo giorno del mese successivo alla presentazione della domanda. Inoltre, ricorda l'Inps, il beneficio ha carattere provvisorio e la verifica del possesso dei requisiti reddituali e di effettiva residenza avviene su base annua.

L'assegno viene sospeso se si soggiorna all'estero per più di 30 giorni e viene revocato trascorso un anno dalla sospensione. Non è reversibile ai familiari superstiti ed è inesportabile, quindi non può essere erogato all'estero.

L’assegno va chiesto online all'Inps o tramite Contact Center: nel primo caso occorre utilizzare il servizio dedicato (dove è possibile scaricare il manuale con le istruzioni per la compilazione), nel secondo caso bisogna rivolgersi al numero 803.164 (gratuito da rete fissa) oppure 06.164.164 da rete mobile. Può essere chiesto anche attraverso i servizi telematici forniti da enti di patronato e intermediari dell'Inps.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Cosa è e per chi è previsto l’assegno sociale

Today è in caricamento