Domenica, 19 Settembre 2021

Banche più generose nel 2017 con chi deve finanziare l’acquisto di una casa

Aumentano le erogazioni di mutui alle famiglie italiane per l’acquisto dell’abitazione e si consolida una tendenza che è in atto già da qualche anno.

I mutui concessi nei primi 3 mesi del 2017 sono aumentati dell’11,5% rispetto allo stesso periodo del 2016, pari a un incremento di 1,273 miliardi, che porta il totale dei finanziamenti elargiti a 12,304 miliardi. È quanto emerge dai dati riportati nel Bollettino Statistico II-2017 pubblicato da Banca d’Italia nel mese di Giugno 2017.

La concessione di mutui è aumentata soprattutto nel Nord-Est, i cui 2.675 miliardi di euro rappresentano il 17% in più rispetto a quanto erogato nel primo trimestre 2016. Il Nord-Ovest vede un incremento del 15,5%, le Isole crescono del 13,2%. Sotto la media nazionale sono invece l’Italia Centrale con una crescita del 7,8% e l’Italia Meridionale con +0.6%. Complessivamente al Nord vengono erogati il 56% dei mutui nazionali, (Nord-Ovest 34,3% e Nord-Est 21,7%), al Centro il 24,3%, al Sud e nelle Isole rispettivamente il 13,4% e il 6.3%. A livello regionale, per aumenti dei finanziamenti immobiliari concessi spiccano Valle d’Aosta Sardegna, Emilia Romagna e Liguria, a livello provinciale spicca l’incremento di Rimini.

L’importo medio del mutuo è cresciuto del 4,7% annuo, a 114,700 euro, secondo quanto rileva l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, ma la crescita è più accentuata nel Nord-Ovest e subito dopo al Sud, che al Centro e nel Nord Est. Nell’Italia Insulare l’importo medio nel primo trimestre 2017 è invece diminuito rispetto allo stesso periodo del 2017. I tassi di interesse non sembrano poter calare ulteriormente, perché appare difficile che la Banca centrale europea possa decidere ulteriori ribassi del costo del denaro.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Banche più generose nel 2017 con chi deve finanziare l’acquisto di una casa

Today è in caricamento