Domenica, 1 Agosto 2021

Viaggiare in aereo, la guida per risparmiare sui biglietti

Infophoto

Biglietti aerei mano cari in Italia nel 2015. Da un’analisi sui 13 milioni di biglietti venduti l’anno scorso condotta da Ibar, l’associazione delle linee aeree operative nel nostro Paese, emerge che le tariffe praticate sono calate mediamente del 2,5%.

I PREZZI - Destinazioni particolarmente convenienti si sono rivelate quelle europee, con un costo medio del biglietto sceso da 254 a 243 europea,  pari a una riduzione del 4,3%, mentre i voli domestici, entro i confini nazionali, hanno registrato un ribasso più contenuto: un -1,1% che equivale a una minor spesa media di 2 euro (da 184 a 182). Per i voli a lungo raggio, intercontinentali, il prezzo medio è sceso da 699 a 679 euro (-2,9%), con prezzi drasticamente più convenienti per l’Australia (da 1.126 a 1.060 euro, -5,9%), abbastanza migliori per l’Asia (812 euro invece di 840, -3,3%) e solo lievemente inferiori per le Americhe (776  euro contro 782 segnano un calo medio dello 0,8%).

QUANDO PARTIRE - Novembre è il mese più conveniente per volare in Italia, a quanto risulta da una ricerca di Skyscanner, sito specializzato in prenotazioni on-line, mentre agosto è il peggiore. A novembre infatti si risparmia circa il 16% sulla prezzo medio, ad agosto viceversa si spende circa il 22% in più. Anche luglio e dicembre sono mesi da evitare, a meno di non prenotare con largo anticipo.

QUANDO PRENOTARE - L’advancedbooking fa risparmiare l’11% circa se la prenotazione anticipata avviene 20 settimane prima del volo e il 10% se invece avviene tra 10 e 7 settimane prima. Nel dettaglio, i voli nazionali costano il 17,4% in meno se prenotati con 4 settimane di anticipo e presentano tariffe convenienti soprattutto a febbraio (-17%); i voli a breve raggio (dentro l’Europa per esempio) sono a buon prezzo a novembre (quando costano il 18,2% menopausa del solito) e sono generalmente da prenotare con 9 settimane di anticipo (così si arriva a risparmiare il 15,6%); i voli lunghi, infine, offrono buoni prezzi soprattutto a maggio (-15%), mentre perchè risultino convenienti, in generale, occorre muoversi con estremo anticipo: 18 mesi prima.

LE LOW COST - La massima convenienza, va da se’, si ottiene abbinando la scelta di viaggiare nel mese già di suo più vantaggioso con l’acquisto del biglietto col giusto anticipo.Ma ovviamente va tenuto conto anche del tipo di compagnia con cui si vola: con una low cost si può risparmiare fino al 14,5 per cento prenotando 6 settimane prima, con una compagnia di bandiera fino al 12% prenotando con 13 settimane di anticipo.

DA DOVE PARTIRE - La convenienza delle tariffe dipende anche dall’aeroporto di partenza, e a questa proposito è da segnalare che Airlines forse Europe, associazione di vettori fondata da Iag, Klm, Lufthansa, AirFrance, EasyJet e Ryanair, ha chiesto alla UE di intervenire, perchè dal 2005 a oggi i 21 maggiori scali europei hanno praticato aumenti, a carico dei vettori, dell’80 per cento.
 

Si parla di

Viaggiare in aereo, la guida per risparmiare sui biglietti

Today è in caricamento