Sabato, 24 Luglio 2021

Cambio di tariffazione per telefonini e Internet, come recedere dal proprio operatore

Dichiarata illegittima la tariffazione a 28 giorni delle utenze di telefonia mobile, fibra e Adsl, con aprile tutti gli operatori del settore torneranno a emettere fatture mensili  o bimestrali, per un massimo di 12 (e non più 13 come prima) all’anno. Di fatto i costi nell’arco dell’anno non cambieranno, cambierà solo la periodicità con cui li si paga (12 volte all’anno e non più 13), ma ogni singola bolletta sarà più cara dell’8,6% (proprio perché l’ammontare annuo sarà frazionato in 12 tranches invece che in 13). E questo può rappresentare un motivo per cambiare gestore.

Il mutamento della fatturazione dà diritto a recedere gratis dal contratto col proprio gestore, in quanto rappresenta una modifica delle condizioni contrattuali in ottemperanza alla legge 172/17. Come da guida approntata dal portale Segugio.it, nel momento in cui si sceglie un nuovo gestore occorrerà informare quest’ultimo (denominato «recipient") della volontà di trasferire la propria utenza presso di lui, fornendogli il codice di migrazione (che all’utente deve essere fornito dall’operatore iniziale, denominato «donating»). Una volta compiuto questo passo, sarà il nuovo operatore a svolgere le pratiche per il trasferimento del numero telefonico e dell’eventuale servizio di connessione Adsl o fibra ottica entro massimo 30 giorni (in base alla legge 40/2007).

Il recesso da Tim va inviato insieme a una fotocopia del documento di identità entro il 31 marzo alla Casella Postale 111 - 00054 Fiumicino (Roma) o via fax al numero 800.000.187, o ancora tramite PEC all’indirizzo telecomitalia@pec.telecomitalia.it. È necessario specificare nella comunicazione l’oggetto “Modifica delle condizioni contrattuali”. Ove siano in corso pagamenti rateali (per esempio modem, TV, ecc), si potrà continuare a pagare le rate fino al termine naturale previsto o saldare le rate residue in unica soluzione (la scelta tra le 2 opzioni deve essere indicata nella comunicazione di recesso) mente nel caso si abbiano attive offerte con una promozione con vincolo temporale, non verranno addebitati gli importi contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata dall’offerta. Maggiori informazioni sulle modifiche delle condizioni contrattuali e sulle modalità per esercitare il diritto di recesso possono essere chieste al Servizio Clienti linea fissa 187.

Il recesso da Vodafone può essere esercitato sul sito aziendela variazioni.vodafone.it o inviando una raccomandata A/R a Servizio Clienti Vodafone, casella postale 190 - 10015 Ivrea (TO) o via PEC all'indirizzo vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it, esplicitando la causale. Chi abbia un'offerta che include telefono, tablet, Mobile Wi-Fi, Vodafone TV o che prevede un contributo di attivazione a rate, continuerà a pagare le eventuali rate residue, secondo le scadenze ed il metodo di pagamento scelto quando ha aderito all’offerta.

II recesso da Tre può essere esercitato entro il 5 aprile 2018, inviando una comunicazione avente come causale di recesso: “modifica delle condizioni contrattuali”. I canali possibili sono una raccomandata A/R all’indirizzo WIND Tre SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 - Ufficio Postale Milano 65 - 20152 Milano, PEC all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.it, o ancora nei punti vendita Tre di proprietà, o infine chiamando il 133. In caso di pagamenti rateali tuttora in corso, si potrà scegliere, indicandolo nella comunicazione di recesso, se continuare a pagare le rate fino al termine naturale previsto o saldare le rate residue in unica soluzione.

Il recesso da Fastweb deve avvenire entro il 5 aprile 2018, inviando una raccomandata A/R a Fastweb SpA, Casella Postale 126 - 20092 Cinisello Balsamo (MI), o PEC all’indirizzo fwgestionedisattivazioni@pec.fastweb.it, cui va allegata copia del documento d’identità, specificando come causale del recesso "modifica delle condizioni contrattuali". Per la disattivazione dei servizi Fastweb ci si può recare presso un negozio Fastweb oppure si può contattare il Servizio Clienti Fastweb per avere tutte le informazioni e il supporto per la gestione della richiesta.Maggiori informazioni sono disponibili alla sezione ‘come posso gestire la mia offerta/chiusura abbonamento’ nell’Area Clienti MyFASTPage.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Cambio di tariffazione per telefonini e Internet, come recedere dal proprio operatore

Today è in caricamento