rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Asso di denari

Asso di denari

A cura di Carlo Sala

Costi e benefici dei vari tipi di carte di pagamento

Esistono diversi tipi di carte per effettuare acquisti - a rate, a saldo, ricaricabili e prepagate - e SosTariffe.it ha analizzato i costi e i vantaggi di ciascuna di esse. Ecco i risultati emersi dallo studio di 90 tipi di carte oggi in circolazione.

I canoni più alti si applicano alle carte di credito a saldo, anche se il 52% di esse presenta una promozione per ottenere degli sconti. Mediamente le carte di credito a saldo comportano il versamento di un canone annuo di 80,55 euro (cui si aggiunge) un costo di attivazione di almeno 1.33 euro.

Le carte prepagate o ricaricabili hanno il canone annuo più basso: in media intorno ai 6,72 euro (cui va sommata un costo di attivazione una tantum medio di 6.99 euro). Una carta a rate comporta un canone annuo medio di 43,94 euro (+8,04 euro per l’attivazione).

Le carte a rate, comportano il pagamento anche di Tan e Taeg: il tasso annuale nominale è in media attorno al 13,23%, il tasso annuo effettivo globale intorno al 17,97%.

Sconti e promozioni sono previsti soprattutto per le carte a saldo (52% dei casi) ma si può godere di prezzi scontati molto spesso (29% dei casi) anche sulle carte a rate e talvolta (18,5%) su quelle prepagate e ricaricabili.

Ua carta a saldo costa di più ma permette anche di spendere di più: il plafond medio, infatti, ammonta a circa 30.266,67 euro. Il plafond delle carte a rate è di circa 21.007,14 euro di media mentre quello delle prepagate è di circa 9.351,60 euro. 

Le carte a rate sono quelle che permettono prelievi giornalieri più alti: in media 1.350 euro, contro i 1.000 delle prepagate e i 550 euro di quelle a saldo. Le commissioni da versare sul prelievo sono invece identiche (dallo 0 al 4% a transazione) per le carte a rate e saldo, mentre possono essere più vantaggiose per prepagate e ricaricabili (da 0 a 2,1 euro a operazione).

Tutti i tipi di carte consentono pagamenti contactless, cioè effettuati solo avvicinando la carta o lo smartphone al Pos, senza digitare il pin. Ma mentre le carte a saldo offrono ormai tutte questa opzione, le carte prepagate la consentono solo nel 92,5% dei casi e quelle a rate nel 77%.

Il 14% delle carte è versatile e polifunzionale e può quindi essere usato sia come carta di pagamento a saldo, sia come carta a rate.

Si parla di

Costi e benefici dei vari tipi di carte di pagamento

Today è in caricamento