Giovedì, 23 Settembre 2021

Gli italiani mangiano sempre più prodotti surgelati, anche per sprecare meno

Gli italiani mangiano sempre più prodotti alimentari surgelati, secondo il “Rapporto annuale sui Consumi dei prodotti surgelati” presentato da IIAS, l’Istituto Italiano Alimenti Surgelati.

l consumi di prodotti alimentari surgelati nel 2017 sono cresciuti del 2% rispetto al 2016. La crescita è stata più sostenuta nel canale retail (+3,1%) con vendite pari a 531.500 tonnellate, e più debole in quello del catering (+0,3%, pari a 310.000 tonnellate vendute). 

Nel 2017 sono state acquistate circa 841.500 tonnellate di prodotti surgelati, con performance al top per l’ittico (+5% rispetto al 2016, con un consumo complessivo di 113.400 tonnellate), le pizze (+2,1%, pari a 91.500 tonnellate di consumi complessivi) e i vegetali (+1,8%, che portano a 402.450 tonnellate i consumi complessivi).

Ogni italiano nel 2017 ha consumato in media 13,9 chili di prodotti surgelati (i tedeschi arrivano a 46,3 chili a testa); ad acquistare prodotti surgelati nel nostro Paese sono stati ben 25 milioni di famiglie, con una penetrazione di più del 95% e un valore di mercato complessivo tra i 4.200 e i 4.500 milioni di euro.

Solo il 2,5% dei prodotti surgelati acquistati non viene consumato e viene quindi gettato, contro il 63% dei prodotti freschi e il 30% di quelli confezionati a breve scadenza.

Continuano a calare i consumi di prodotti a base di carne, soprattutto rossa (-2,3% nel 2017), influenzata senza dubbio dai nuovi stili alimentari emergenti, che spingono i consumatori verso una dieta più ricca di vegetali. In caduta anche le paste semi-lavorate, che registrano nel complesso un calo di 10 punti percentuali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Gli italiani mangiano sempre più prodotti surgelati, anche per sprecare meno

Today è in caricamento