Venerdì, 6 Agosto 2021

Come contestare una multa tramite ricorso on line

Per contestare una multa davanti al Giudice di Pace si può anche utilizzare un modello di ricorso on line,

Il ricorso contro le multe è disponibile on line (qui il linke una volta aperta la pagina web occorre scegliere la voce “Compila il ricorso” dal menu a sinistra, selezionare la regione e la città di competenza dove ha sede l’Ufficio del Giudice di Pace che dovrà decidere della multa.

Il ricorso on line è articolato in 5 pagine: nella pagina iniziale vanno inseriti i dati e le generalità di chi contesta la multa, compreso recapito telefonico ed e-mail. Se si risiede in una provincia diversa da quella del Giudice di Pace o in un luogo diverso da quello di residenza ufficiale, occorre indicare anche  l’indirizzo dove abitualmente si vive (ovunque  sia questo indirizzo). Nella seconda pagine si deve scegliere la voce “Violazione del codice della strada” e scrivere i motivi per cui si chiede che la multa sia annullata. In questa pagina si può anche scegliere se chiedere la provvisoria sospensione dei termini di pagamento e dell’esecuzione del provvedimento in attesa del giudizio. Nella terza pagina vanno riportati i dati della multa: il numero di verbale, la data in cui è stato emesso e la data in cui è stato notificato, l’autorità che l’ha emesso, la violazione contestata, l’articolo del Codice della Strada che si suppone sia stato violato, l’importo della sanzione, il numero di punti tolti sulla patente (se è il caso), l’eventuale sanzione amministrativa accessoria. Nella quarta pagina va indicata quarta pagina l’autorità che ha emesso la multa, perché dovrà essere chiamata davanti al Giudice di Pace; nella quinta pagina, infine, l’importo della multa contestata (la mancata indicazione del valore può portare a sanzioni anche care).

Una volta compilato e inviato il modulo online, occorre stamparlo,  mettervi la data e la firma e poi consegnarlo o spedirlo al Giudice di Pace, insieme alla copia della multa e agli altri eventuali documenti che si ritengono utili alla causa. Oltre all’atto stampato originale, devono essere spedite e consegnate altre 3 copie ed occorre tenere una copia per sé.

Per contestare una multa on line è meglio usare la PEC, la Posta Elettronica Certificata, perché questa consente non solo di avere una ricevuta di consegna della comunicazione, proprio come una raccomandata a/r, ma anche di riceve ere tutte le comunicazioni del Giudice di Pace. Se non si ha la PEC è bene verificare presso la cancelleria del Giudice di Pace che la fissazione dell’udienza venga comunicata a mezzo posta.

Il ricorso online consente di sapere quando è l’udienza per discutere il ricorso contro la multa: per trovare la propria udienza basta utilizzare il numero di R.G. che viene fornito al momento dell’iscrizione della contestazione (in alternativa alla pagina web si può sempre telefonare alla cancelleria del Giudice di Pace). Attraverso il ricorso on line, chi contesta la multa chiede anche in automatico che ove il suo ricorso sia respinto il Giudice di Pace applichi il minimo previsto per la violazione commessa e contestata. Chi presenta ricorso può anche, ma non in automatico, indicare i documenti che si intende allegare alla contestazione e/o chiedere altre prove (ad esempio: indicare nomi e indirizzi di persone che si vorrebbe portare come testimoni).

Si parla di
Sullo stesso argomento

Come contestare una multa tramite ricorso on line

Today è in caricamento