Lunedì, 27 Settembre 2021

Le banche dovranno fornire un conto corrente di base, gratis per i poveri

Si potrà avere un conto corrente in banca anche se si è poveri: il Consiglio dei ministri ha infatti recepito una direttiva dell'Unione europea  (2014/92/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 luglio 2014) che introduce il conto base, rivolto appunto a persone con ridotte capacità finanziarie.

Il conto base dovrà essere adottato da tutte le banche per operazioni semplici, come disporre pagamenti e ricevere un bonifico. Il conto includerà anche un bancomat ma non potrà essere utilizzato per operazioni di gestione del risparmio, proprio perché è pensato per aiutare le persone con maggiori difficoltà a sbrigare funzioni essenziali ma nulla più. Il conto base dovrà essere offerto da tutti i prestatori di servizi di pagamento che offrono alla propria clientela conti di pagamento e includere un numero predefinito di operazioni annue a fronte di un canone onnicomprensivo; inoltre le banche avranno l'obbligo di fornire ai clienti il "Documento informativo sulle spese" e il "Riepilogo delle spese", oltre agli obblighi informativi prestabiliti, come l'estratto conto.

Il conto base avrà un canone ragionevole e pari a 0 per i più poveri (in questi casi lo Stato rinuncerà ai bolli.), individuati dal ministero dell’Economia tra le «fasce di consumatori socialmente svantaggiate». In base a una convenzione del Ministero con Bankitalia, Poste e l’ABI, il conto sarà gratuito per «i consumatori con un Isee in corso di validità inferiore a 8.000 euro» e per i pensionati che ricevono «trattamenti pensionistici fino all'importo lordo annuo di 18.000 euro».

Il conto base sarà accessibile a tutti, non solo agli italiani: secondo un comunicato diramato da Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei Ministri, il conto sarà infatti aperto a tutti coloro che «soggiornano legalmente nell’Ue", «senza discriminazioni fondate sulla nazionalità o sul luogo di residenza».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

Le banche dovranno fornire un conto corrente di base, gratis per i poveri

Today è in caricamento